Finanziamenti europei in Italia
22853
post-template-default,single,single-post,postid-22853,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.7.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
I finanziamenti europei in italia

Finanziamenti europei in Italia

L’Unione europea sta facilitando l’accesso al finanziamento attraverso vari programmi. Il finanziamento diretto e indiretto, sostenuto dall’UE è forniti attraverso i partner di consegna locali, regionali e nazionali o intermediari. Le aziende in Italia possono accedere a una serie di prodotti di finanziamento attraverso questi programmi, tra cui sovvenzioni, prestiti, garanzie. Le sovvenzioni dell’Unione Europea sono disponibili direttamente grazie alla Commissione europea e alle sue agenzie esecutive. Le sovvenzioni sono l’unica forma di finanziamento diretto per le PMI previste dall’Unione Europea. Le imprese italiane possono fare domanda per le sovvenzioni, che sostengono le attività e che contribuiscono a far progredire gli obiettivi politici dell’Unione Europea.

I fondi strutturali

L’Italia generalmente combina fondi strutturali forniti dall’Unione Europea, come il Fondo sociale europeo e il Fondo europeo di sviluppo regionale, con un finanziamento nazionale per supportare una vasta gamma di programmi, comprese le iniziative che sostengono lo sviluppo delle aziende. I partner nazionali, regionali e locali utilizzeranno i fondi per migliorare l’accesso ai finanziamenti e fornire altre attività supporti per le aziende italiane. I partner sono responsabili della definizione dei criteri di finanziamento. I fondi strutturali sostengono i programmi di finanziamento nelle regioni di tutta Italia, con programmi specifici in Piemonte, nelle Marche, in Sardegna, in Puglia, in Basilicata, in Campania, nel Lazio, in Sicilia, in Umbria, Emilia Romagna, Calabria, Abruzzo, Veneto, Toscana, Friuli-Venezia Giulia e Liguria. La maggior parte dei programmi di finanziamenti sono a sostegno delle attività commerciali nei settori della tecnologia, cleantech e scienze della vita, inoltre sostengono start-up ed imprese in fase iniziale in una varietà di settori. I supporti di finanziamento dell’Unione Europea sono state ampiamente consolidate nell’ambito di Horizon 2020, il programma per la ricerca e l’innovazione. Dal 2014 al 2020, il programma informerà sui vari supporti ed iniziative per imprese in Italia e in tutta l’Europa.

La Banca europea per gli investimenti

Oltre ai fondi strutturali, la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Fondo europeo per l’innovazione (FEI) sono le principali fonti di finanziamento indiretto dell’UE per le PMI in Italia. La BEI e il FEI offrono prodotti di finanziamento sostenuti dall’UE a una serie di imprese. Il finanziamento è disponibile tramite intermediari locali e nazionali in tutta Italia. Questi partner sono responsabili delle decisioni di investimento individuali sul finanziamento e la sua approvazione. I finanziamenti avvengono principalmente sotto forma di prestiti e garanzie fino a 7.500.000 euro e sono disponibili per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione attraverso la BEI. I finanziamento si rivolgono alle aziende di medie dimensioni e sostengono la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione. Il finanziamento della BEI può essere utilizzato per qualsiasi investimento materiale e immateriale. In generale, gli investimenti sono di supporto a progetti con un alto potenziale che contribuiranno alla creazione di occupazione, ad una crescita economica e una maggiore competitività in Europa. La politica dell’UE è dedicata a tutti i Paesi Membri ed ogni Paese potrà avere un incremento della propria economia e lo stesso può avvenire contemporaneamente per tutta l’Unione.



Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Regione

Il tuo messaggio