Top
Home » Aprire in Franchising » Aprire una profumeria Douglas in Franchising
Come aprire douglas in franchising

Aprire una profumeria Douglas in Franchising

Nato come azienda di saponi e profumi verso la fine del 1800 in Germania, il marchio Douglas ha saputo conquistarsi un posto d’elitè nel mondo delle profumerie di tutto il mondo grazie alla professionalità ed alla cura dei dettagli. In Italia le profumerie Douglas sono sbarcate nel 1989 e da quel momento la crescita è stata esponenziale.

Oggi, infatti, sono tantissimi i negozi che riempiono le nostre città, soprattutto nei più prestigiosi centri commerciali dove è facile trovare una profumeria Douglas. Il marchio vanta più di 1800 negozi in tutta Europa ed è stato capace di imporsi anche grazie ai brand di lusso, ai marchi innovativi ed a tutte quelle aziende che puntano sempre e comunque alla qualità dei prodotti.

Grazie alla profonda conoscenza del settore dei propri dipendenti, ottenuta attraverso una politica molto attenta alla formazione del proprio team, le profumerie Douglas oggi propongono una ampia gamma di cosmetici, oltre ai profumi, di prodotti per la cura del corpo e di prodotti di bellezza.

L’assortimento delle profumerie Douglas è ampio e va dai trattamenti make-up offerti dai marchi prestigiosi ai punti di forza che sono i trucchi, gli smalti ed ovviamente i profumi. Il successo delle profumerie Douglas è dovuto anche all’ottima presenza dell’azienda sul web. L’e-commerce dell’azienda, infatti, vanta numeri molto interessanti e permette di acquistare qualsiasi genere di prodotto stando comodamente seduti sul divano di casa, usufruendo magari di tanti sconti e offerte presenti sul portale.

Aprire una profumeria Douglas in Franchising: iter e investimenti

Dal punto di vista puramente burocratico per aprire una profumeria Douglas in Franchising non bisogna far altro che seguire la procedura standard di qualsiasi altra attività. Il primo passaggio è quindi l’apertura di una Partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate.

Fatto ciò bisognerà iscrivere la propria attività al Registro delle Imprese della Camera di Commercio. Ottenuti questi due traguardi bisognerà comunicare l’apertura del negozio tramite la SCIA, da ottenere attraverso l’ufficio SUAP del comune di riferimento. Infine bisognerà effettuare l’iscrizione delle posizioni contributive presso INPS e INAIL delle posizioni contributive ed ottenere tutti i permessi necessari da parte dell’ASL.

L’azienda prevede una commissione di circa il 12% per le vendite dell’affiliato standard. Ovviamente questa percentuale riguarda tutti gli ordini che non sono stati annullati o resi del tutto o in parte. Gli affiliati Douglas possono scegliere tra diverse modalità promozionali proposte dalla casa madre.

I costi per l’apertura di una profumeria Douglas sono diversi. Ovviamente bisogna sempre tener conto delle spese per il locale, che sia esso in affitto oppure da acquistare. Occorre valutare poi l’allestimento del negozio, e prima ancora l’arredamento dello stesso. In ultima analisi non bisogna sottovalutare i costi relativi al personale.

Vuoi aprire un negozio Douglas? Richiedi una consulenza gratuita!

Il marchio Douglas è sinonimo di successo. A dimostrarlo i recenti investimenti dell’azienda che ha acquistato le due principali catene italiane di bellezza, ovvero Limoni e La Gardenia. Un’operazione, questa, che rende il marchio Douglas ancor più importante ed affascinante per tutti quegli investitori che hanno voglia di intraprendere una nuova avventura imprenditoriale.

Come abbiamo visto, però, aprire un nuovo negozio comporta diverse spese e per farlo bisogna affrontare diverse difficoltà. Per facilitare il tutto noi di Contributi PMI vi diamo la possibilità di ricevere una consulenza gratuita grazie alla quale sarà possibile verificare se è possibile richiedere e ricevere finanziamenti a fondo perduto per l’apertura del nuovo negozio Douglas. Cosa aspetti a contattarci?

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento