Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire un negozio di articoli sportivi
Come aprire un negozio di articoli sportivi

Come aprire un negozio di articoli sportivi

Aprire un negozio di articoli sportivi rappresenta una scelta interessante e perfetta per tutti coloro che amano lo sport.

Come aprire un negozio di articoli sportivi

Prima di avviare un’attività del genere, è fondamentale che il titolare abbia passione e competenza tecnica, due doti fondamentali per avviare un’attività del genere. Per aprire un negozio di articoli sportivi non è necessario possedere titoli di studio particolari, ma è evidente che un titolare che sia anche laureato in scienze motorie metterà a disposizione del suo business – e quindi dei suoi clienti – una competenza importante che gioverà nel complesso all’intera attività. Aprire un negozio di articoli sportivi è l’ideale per le persone dinamiche ed estroverse. Come per qualsiasi attività commerciale, è fondamentale la gentilezza, la preparazione e la totale disponibilità verso la clientela. In ogni caso, si tratta di requisiti fondamentali per avviare un’attività di successo. Sa un punto di vista burocratico si può decidere di aprire un negozio del genere sia come ditta individuale che come società.

La scelta del locale

Quando si decide di aprire un negozio di articoli sportivi, la scelta dei locali commerciali è davvero molto importante. La metratura deve essere abbastanza grande, anche perchè i prodotti sportivi in commercio sono tantissimi e spesso anche molto ingombranti. Si pensi per esempio, all’attrezzatura da sci, da montagna e a tutti i prodotti sportivi che si vendono per frequentare palestre, scuole di calcio, di tennis e così via. La centralità del locale non è molto importante; se il vostro negozio, sarà ben fornito, la clientela vi raggiungerà ovunque. Sicuramente, se si ha un bel budget a disposizione, è preferibile scegliere il locale in una zona centrale.

Burocrazia e investimento iniziale

Per aprire un negozio di articoli sportivi l’investimento iniziale oscilla tra un minimo di 30 mila euro ad un massimo di 100 mila. La differenza ovviamente dipende dalle dimensioni del negozio, dalla scelta degli arredi e ovviamente dalla fornitura iniziale che si desidera avere in magazzino. L’investimento iniziale, quindi, è tutt’altro che minimo; tuttavia, i guadagni in tema di prodotti legati allo sport sono davvero enormi per cui la spesa iniziale si può recuperare in un periodo di tempo davvero incredibile. Inoltre, è possibile aprire un negozio, richiedendo un finanziamento agevolato che spesso offre la possibilità di ricevere il 50 % a fondo perduto e il restante 50 si restituisce a tasso zero.

Per quanto riguarda la burocrazia da seguire, l’apertura di un negozio di articoli sportivi non è molto diversa rispetto a quella di altre attività. E’, innanzitutto, fondamentale possedere una partita IVA; iscrivere l’attività alla Camera di Commercio e infine richiedere l’autorizzazione al Comune per iniziare l’attività.

Share
Nessun commento

Lascia un commento