Top
Home » Finanziamenti » Microcredito Campania 2015
Microcredito Campania 2015

Microcredito Campania 2015

I fondi per il Microcredito sono stati progettati e stanziati dal Ministero per lo sviluppo Economico con lo scopo di favorire la nascita di nuove micro-imprese. A partire da dicembre del 2014, il Ministero ha reso operative una serie di semplificazioni finalizzate ad agevolare i potenziali microimprenditori all’accesso al credito, mediante la presentazione di una domanda che avviene direttamente on line.

In totale, i fondi destinati al Microcredito sono circa 30 milioni di euro. Questa cifra corrisponde alla sola somma messa a disposizione dal Ministero per lo Sviluppo Economico; a questi 30 milioni, poi, vanno aggiunti tutti i fondi ricavati da donazioni volontarie che avvengono per opera di enti, associazioni e anche cittadini privati. Questi fondi, tuttavia, non possono essere messi a disposizione delle microimprese sotto forma di finanziamenti, ma vengono erogati sempre attraverso la mediazione rappresentata dallo stato che li concede all’aspirante microimpresa. Per accedere ai finanziamenti del Microcredito è necessario possedere una serie di requisiti che elenchiamo nello specifico.

Microcredito: i soggetti che possono beneficiarne

Tutti coloro che sono titolari di una partita IVA e/o di un’impresa già in essere possono accedere ai fondi stanziati per il Microcredito. Tuttavia, la partita IVA (come l’impresa) non devono essere aperte da un numero di anni superiore a 5. In caso contrario, vige l’impossibilità di accedere al microcredito.

I soggetti che intendono beneficiare del microcredito, inoltre, non devono avere un numero di dipendenti superiore a 5. E questo vale sia per i professionisti che lavorano a partita IVA che per le ditte individuali o SRL o SRL semplificate. Ci sono, inoltre, anche altre due limitazioni per l’accesso al microcredito:

  1. il patrimonio del richiedente non deve superare i 300 mila euro;
  2. i ricavi dell’attività del richiedente (che sia sotto forma di partita IVA o srl) non devono superare i 200 mila euro
  3. infine, i soggetti richiedenti non devono versare in una situazione debitoria che superi i 100 mila euro.

Spese ammissibili dal microcredito

Il microcredito può essere richiesto per finanziare (e quindi pagare) tutti i beni e i servizi strettamente connessi all’attività. Scopriamo quali sono:

  • pagamenti di leasing, microleasing
  • spese  legate alla copertura delle polizze assicurative
  • spese connesse al pagamento dei dipendenti o soci dell’impresa
  • spese relative ai corsi di formazione da sostenere dal titolare, dai soci o dai dipendenti dell’impresa.

Caratteristiche del Microcredito

Tutti i soggetti che beneficiano del microcredito possono richiedere una cifra massima di 25.000 mila euro e il finanziamento non può avere una durata superiore ai 7 anni. Il limite dei 25.000 euro può essere esteso ad ulteriori 10.000 euro nel caso in cui il soggetto beneficiario sia in regola con i pagamenti delle ultime 6 rate del finanziamento e dimostri di aver effettivamente usufruito del credito per realizzare i traguardi  esposti nel progetto di microcredito. In questi casi, il soggetto può richiedere un nuovo accesso al microcredito, purchè la cifra finanziata – sommata alla prima erogazione di microcredito – non superi i 25.000 mila euro  – solo in casi particolari – i 35.000 euro

Come ottenere il Microcredito

Ci sono tre passi da compiere per accedere al Microcredito:

  1. Prenotazione. Tutti i soggetti che intendono accedere al Microcredito devono effettuare una prenotazione on line. E’ necessario fornire alcune informazioni: il nome, il cognome, l’indirizzo di posta elettronica e il codice fiscale. In seguito alla registrazione, si può presentare una vera e propria prenotazione, integrando l’iscrizione con altri dati: la ragione sociale, l’indirizzo di posta elettronica certificata e anche la cifra che si intende richiedere. La procedura telematica – se correttamente eseguita – garantisce l’emissione di una ricevuta a cui è associato un codice che corrisponde al numero di prenotazione di un determinato soggetto.
  2. Confermare la prenotazione. Quando si prenota una richiesta di Microcredito, non significa che si otterrà sicuramente il finanziamento. Una prenotazione ha validità di 5 giorni lavorativi. In questo arco di tempo, il richiedente deve impegnarsi a reperire un soggetto disponibile ad erogare il finanziamento, per poi confermare la prenotazione sempre per via telematica.
  3. Presentazione della domanda. Successivamente alla conferma della garanzia, è necessario prenotare una richiesta di ammissione entro un arco temporale non superiore ai 60 giorni. Tale richiesta  deve essere effettuata da parte di un soggetto o di una società che viene riconosciuto ad operare in connessione con il Fondo microcredito.

Il soggetto riconosciuto ad operare con il Fondo può essere individuato in una banca, in un consulente finanziario oppure in un operatore del microcredito che sia appunto abilitato a presentare questa richiesta.

La Regione Campania ha emesso un decreto in cui ha stabilito che tutti i comuni che non superano i 5.000 abitanti potranno accedere ai fondi del Microcredito, stanziati appositamente per i comuni più piccoli. Il decreto che si chiama PICO è stato emesso per promuovere la nascita di nuove aziende all’interno dei piccoli comuni del territorio campano. E’ previsto un piano di investimenti pari a 20.000.000 €.

Chi può accedere ai fondi del Microcredito Campania 2015

Possono accedere ai fondi per il Microcredito Campania 2015 tutti i cittadini residenti in paesi della Comunità Europea o cittadini stranieri che siano in possesso di un permesso di soggiorno regolare e che siano maggiorenni. La richiesta di fondi può essere avanzata anche a nome di imprese già esistenti; anche in questo caso, le imprese devono essere regolarmente operative in uno dei paesi membri della comunità e nel caso in cui siano amministrate da stranieri, questi ultimi devono essere regolarmente residenti nel paese comunitario in cui esercitano l’attività.

I fondi presenti nel bando Microcredito 2015 possono essere richiesti anche da disoccupati, inattivi, laboratori in mobilità, immigrati, giovani iscritti all’università e donne che non lavorano. tutti i finanziamenti vengono erogati sotto forma di mutui per importi che possono oscillare tra i 5.000 e i 25.000€. I mutui sono calcolati a tasso 0 e il finanziamento viene restituito a rate mensili divise per un periodo massimo di 60 mesi.

La domanda per partecipare ai finanziamenti previsti dal bando microcredito Campania 2015 può essere inoltrata esclusivamente on line.

Share
2 Commenti

Lascia un commento