Come funzionano i finanziamenti europei?
22850
post-template-default,single,single-post,postid-22850,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.7.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
Come funzionano i finanziamenti europei?

Come funzionano i finanziamenti europei?

Esistono due principali fonti di finanziamento UE: quelli stanziati tramite fondi per gli investimenti attraverso il Gruppo BEI e il finanziamento per l’innovazione tramite la Commissione Europea. Il Gruppo BEI è costituito dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) e dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI). La BEI è di proprietà dei 27 Stati membri dell’Unione europea. La quota di ciascuno Stato membro nel capitale della BEI si basa sul suo peso economico all’interno dell’Unione europea, espresso in termini di PIL, al momento della sua adesione. La BEI è la maggiore (61%), azionista della FEI, con la Commissione europea che detiene una quota del 30% e varie istituzioni finanziarie pubbliche e private.

Cos’è il prestito intermediato?

In questi casi si parla di un prestito intermediato, ovvero un prestito che viene fornito indirettamente dalla BEI attraverso le banche, consentendo anche alle piccole imprese di finanziare progetti con un costo di investimento totale inferiore a 25 milioni di euro. Il finanziamento è fornito indirettamente attraverso le banche e gli istituti di credito. Questi istituti di credito decidono se fornire o meno il prestito a un’azienda e impostano le condizioni di finanziamento, come tasso di interesse, periodo di prestito, e così via, anche se i periodi di prestito in genere sono compresi tra i cinque e i 12 anni. Per essere ammessi a questo tipo di prestito bisogna dimostrare di essere una PMI, quindi di avere meno di 250 dipendenti, e i fondi devono essere utilizzati per sostenere nuovi investimenti produttivi. Il vantaggio dei prestiti della BEI è che può essere più conveniente per i creditori concedere un prestito tramite i fondi BEI che da altre fonti.

Come si può accedere a questa tipologia di prestiti?

Le piccole imprese interessate a presentare domanda per un prestito della BEI dovrebbero contattare una delle banche intermediarie della BEI, che gestisce un elenco di intermediari. Il FEI fornisce due tipi di finanziamento per le piccole imprese: partecipazione attraverso capitale di rischio o prodotti di credito, soprattutto garanzie. Come la BEI, il FEI non fornisce il finanziamento direttamente alle piccole imprese, ma funziona tramite intermediari. Il FEI opera come fondo a sostegno del capitale di rischio, investendo in piccole imprese, soprattutto alle aziende innovative che sono nelle loro prime fasi di sviluppo. Il FEI fornisce anche credito di assicurazione, garanzie e supporti di credito a istituzioni che forniscono prestiti alle piccole imprese. Queste garanzie sono note come garanzie UE e sono fornite tramite un meccanismo di garanzia per le PMI, che è finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma competitività e innovazione. L’obiettivo generale del CIP è quello di migliorare l’accesso ai finanziamenti per le start-up e la crescita delle piccole imprese e di promuovere gli investimenti in innovazione, compresa l’ecoinnovazione. L’Unione Europea in questo modo supporta l’economia dell’Unione, investendo soprattutto in start-up e piccole e medie imprese che vogliono migliorarsi e tenersi al pari con i tempi, soprattutto dal punto di vista tecnologico ed ecologico: una scelta che migliorerà l’economia di tutti gli Stati Membri.



Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Regione

Il tuo messaggio