Top
Home » Aprire in Franchising » Aprire una pizzeria Alice Pizza in Franchising
Alice Pizza Franchising

Aprire una pizzeria Alice Pizza in Franchising

Quello per la pizza è un amore che va oltre qualsiasi confine territoriale e culturale. Diciamoci la verità, se fosse possibile mangeremmo pizza in qualsiasi momento della giornata, colazione inclusa. Non è un caso se nel mondo si contano milioni e milioni di pizzerie, pizzetterie e quant’altro. Tra i posti più amati c’è Alice Pizza, un franchising della pizza al taglio che oggi conta 170 punti vendita sparsi in tutto il mondo.

La storia di Alice Pizza

La sua storia parte negli anni novanta grazie al pizzaiolo Domenico Giovannini, anche se il brand nascerà nel 2002 quando Giovannini aprirà la prima pizzeria a taglio nel cuore di Roma. Il successo per questo nuovo progetto è stato tale da portare Domenico Giovannini a brandizzare il marchio ed espanderlo in tutto il mondo.

I negozi Alice pizza si distinguono in quanto stile e per la qualità dei prodotti. I locali Alice Pizza si presentano sempre con una cucina a vista e con vetrine centrali dove vengono esposti i prodotti.

Aprire una pizzeria Alice Pizza in Franchising: iter e investimenti

Quando si unisce un brand tanto famoso ad un prodotto così amato il successo è consequenziale. Sempre più imprenditori, visti i numeri ed il successo di questo franchising, decidono di prendere informazioni su come aprire un punto Alice Pizza.

Per entrare in contatto con l’azienda, per l’apertura di un nuovo punto vendita in Franchising, bisogna sapere che questa propone una formula di affiliazione che richiede il versamento di un fee di ingresso. Vale a dire il diritto di entrata che va affiancato al pagamento per i canoni periodici. Il contratto di franchising stipulato con la casa madre ha durata di sei anni e prevede l’esclusiva di zona.

L’azienda, inoltre, impone l’obbligo di frequentare o far frequentare ai collaboratori del nuovo punto vendita un corso di formazione dalla durata totale di tre mesi e mezzo. Per quanto riguarda il locale, questo deve essere grande almeno 50 metri quadrati, fino ad arrivare ai 100 metri quadrati. Inoltre il locale deve trovarsi in zone molto affollate come centri abitati residenziali, nei pressi delle scuole o degli uffici.

Il bacino di utenza deve essere di 40 mila – 50 mila utenti. In termini economici, invece, l’investimento iniziale per l’apertura di un nuovo punto vendita Alice Pizza si aggira sui 200mila euro.

Chi apre un punto vendita Alice Pizza, dunque, avrà la garanzia di prodotti di alta qualità e di personale all’altezza in quanto il percorso per pizzaioli dura tre mesi e mezzo. La parte teorica della formazione targata Alice Pizza si svolge presso l’Alice Accademy di Roma e permette di imparare quelle che sono le basi di questo lavoro. La fase pratica si svolge sul campo, all’interno di una pizzeria della catena Alice.

Anche l’iter di formazione per gli addetti vendita è obbligatorio, e dura circa un mese. L’azienda, inoltre, fornisce esperti in grado di dare assistenza e supporto in qualsiasi momento.

Richiedi una consulenza gratuita

I fattori da gestire durante l’apertura di un nuovo punto vendita sono davvero tanti. Se state cercando una buona idea imprenditoriale per avviare un percorso autonomo, l’idea dell’apertura di una pizzeria Alice Pizza potrebbe essere vincente. Non è da sottovalutare la formazione offerta dal marchio unita alla passione della pizza da parte di tantissime persone in tutto il mondo.

Se siete alle prime armi ed avete bisogno del supporto di professionisti del settore potete rivolgervi a Contributi PMI. Con il nostro staff offriamo una consulenza gratuita sia per verificare la fattibilità dell’idea imprenditoriale sia per valutare la possibilità di accesso ad un finanziamento a fondo perduto.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento