Top
Home » Aprire un Negozio » Aprire una sala giochi: requisiti e iter burocratico
Come aprire una sala giochi

Aprire una sala giochi: requisiti e iter burocratico

Nonostante l’era d’internet abbia portato nelle case di tutti la possibilità di giocare a ogni genere di gioco, aprire una sala giochi rappresenta ancora una buona possibilità di guadagno.

L’epoca dei videogiochi da bar è decisamente tramontata e il numero di queste attività sul nostro territorio è notevolmente diminuita, ma un’ottima soluzione per mantenere in vita queste attività è quella di diversificare l’offerta e ammodernarla in base alle ultime tecnologie uscite.

I classici giochi arcade sono stati sostituiti da altre forme d’intrattenimento quali: biliardo, calcio balilla, mini bowling, e dai videopoker, slot machine e altri skill game.

Per avviare una forma di attività di questo genere è importante porre in essere un’attenta pianificazione delle strategie da adottarsi.

E’ importante scegliere con molta attenzione il luogo in cui aprire questo genere di attività, che sia un punto che proponga un notevole passaggio di gente e abbia anche la possibilità di avere un comodo parcheggio per chi arriva con il proprio automezzo.

Una sala giochi deve essere proposta in un luogo strategico, come ad esempio i centri commerciali, anche se dovrete far fronte a delle spese di gestione più elevate rispetto a un classico negozio in città.

L’iter burocratico per aprire una sala giochi

Per aprire una nuova sala giochi è necessario dar vita a una nuova impresa, attraverso la registrazione di una partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate, procedura che viene accompagnata dall’iscrizione al Registro delle Imprese che viene effettuato presso la Camera di Commercio locale.

Il gestore di una sala giochi deve mettersi in regola anche con il pagamento dei diritti SIAE, inoltre se il locale può ospitare più di 100 persone al suo interno, dovrà essere richiesto anche il Certificato di Prevenzione Incendi rilasciato dal Comando Provinciale Vigili del Fuoco.

Alcune amministrazioni regionali prevedono che per questo genere di attività rispetti i dettami contenuti nelle norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo. Per l’avvio dell’attività va presentata una SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, che deve essere presentata allo sportello SUAP del Comune di competenza.

Si tratta di una procedura che prevede che si possa avviare l’attività dopo trenta giorni dalla presentazione della domanda in regime di silenzio assenso.

Come aprire una sala giochi: i costi

I costi per l’apertura di una nuova sala giochi non sono bassi, la strumentazione e i giochi che dovrete andare a predisporre nell’attività hanno volumi decisamente importanti, pertanto dovrete avere a disposizione dei locali di grosse dimensioni.

Questo comporta un’elevata spesa per quello che riguarda l’acquisto o l’affitto dei locali, e altrettanti costi per la loro gestione in termini di utenze e riscaldamento. Il budget iniziale deve tenere conto anche dei costi di noleggio delle attrazioni, che devono essere sostituite con una determinata frequenza al fine di attrarre gente nuova all’interno dell’attività.

Fatte queste premesse è possibile ipotizzare un investimento iniziale nell’ordine dei 70-90 mila euro, anche se dipende molto dalla tipologia di locale utilizzato e dal numero di attrazioni previste.

L’unica nota positiva di questo genere di attività in termini di costi è che essendo tutte attrazioni automatizzate, il personale che deve gestire la sala è ridotto a solo una persona, che può essere il titolare stesso.

E’ alquanto nutrita anche l’offerta per aprire una sala giochi attraverso le formule del franchising, che permettono di risparmiare sulle spese iniziali di avvio dell’attività e avere un partner che vi accompagna nel percorso di nascita e crescita della vostra sala giochi.

Consulenza completa da professionisti del settore

Avviare una nuova attività imprenditoriale in proprio non è mai un’operazione semplice da portare a termine, servono competenze specifiche in molti settori al fine di curare bene ogni genere di incombenza e necessità.

Proprio per sostenere gli imprenditori nel loro percorso, il nostro staff di professionisti mette a disposizione una consulenza gratuita specifica e completa per ogni genere di esigenza, sostenendo e aiutando il titolare nel porre le basi per il corretto avvio della sua nuova sfida imprenditoriale.

Share
Nessun commento

Lascia un commento