Top
Home » Finanziamenti » Bando CCIAA di Benevento: contributi per l’abbattimento del tasso di interesse
Bando per contributi abbattimento tasso di interesse

Bando CCIAA di Benevento: contributi per l’abbattimento del tasso di interesse

L’emergenza Coronavirus ha messo a dura prova la tenuta delle nostre aziende, soprattutto a causa del lockdown imposto dal Governo per contenere il contagio da Covid-19.

In questo periodo è dunque molto importante da parte delle aziende sfruttare le opportunità che vengono concesse dai vari enti per contrastare questo momento difficile. Un aiuto alle Piccole e Medie Imprese della provincia di Benevento viene messo a disposizione dalla Camera di Commercio della provincia beneventana che ha emanato un bando molto interessante che mira ad abbattere il tasso di interesse sui finanziamenti bancari.

Bando per l’abbattimento del tasso di interesse: cos’è e spese ammissibili

Quello della Camera di Commercio di Benevento è un contributo a fondo perduto destinato alle Piccole e Medie Imprese della provincia che mira ad abbattere i costi degli interessi e degli oneri accessori presenti sui finanziamenti. Un intervento che mira a favorire gli investimenti produttivi e quelli legati alla liquidità necessaria alla gestione aziendale.

Il bando promosso dalla Camera di Commercio di Benevento rientra nel Decreto Cura Italia che prevede, tra le altre cose, la realizzazione da parte delle Camere di Commercio di una serie di interventi che puntano alla ripresa economica delle Piccole e Medie Imprese del posto.

La somma prevista per questo bando è di 100mila euro ed è destinata alle Micro Piccole o Medie Imprese disposte a regolarizzare le eventuali pendenze presenti nei confronti della Camera di Commercio. Per accedere al bando occorre essere in regola con le posizioni contributive e previdenziali.

Il contributo, come detto, ha l’obiettivo di abbattere il tasso di interesse presente su finanziamenti concessi da banche a partire dal 31 gennaio 2020. Le spese ammissibili sono: gli investimenti fissi, ovvero quello per immobili, impianti, attrezzature e per le ristrutturazioni.

Inoltre, è possibile accedere al bando per gli investimenti immateriali per marchi, brevetti e ricerca, oltre che la pubblicità dell’azienda. Sono ammessi anche gli investimenti in progetti di ricerca e sviluppo che siano mirati alla realizzazione di nuovi prodotti o servizi, oppure che siano mirati al rinnovo dei processi produttivi.

Ammessi gli investimenti rivolti all’innovazione tecnologica, a quelli destinati alla tutela dell’ambiente ed a quelli per la sicurezza sugli ambienti di lavoro. Ammessi gli investimenti nel settore dell’information & Communication Technology come le spese per hardware, software gestionali ed e-business. I progetti di internazionalizzazione delle imprese, di acquisizione di rami aziendali e gli investimenti per la formazione.

L’ultimo capitolo degli investimenti ammessi riguarda i finanziamenti relativi al consolidamento delle passività dell’impresa, con la conseguente apertura di credito in conto corrente.

Le misure del bando e come partecipare

Il bando mira all’abbattimento del costo di ciascun finanziamento fino a tre punti percentuali del tasso di interesse effettivo che riguarda le piccole e medie imprese, per un contributo massimo di 2,500 euro.

Per presentare la domanda occorre utilizzare la piattaforma telematica Telemaco a partire dal 4 maggio e fino al 31 ottobre 2020. Per partecipare bisogna autenticarsi con la firma digitale del titolare dell’azienda o del legale rappresentante.

Chiedi una consulenza gratuita

Se hai una Micro Piccola e Media Impresa nella provincia di Benevento e vuoi usufruire del bando messo a disposizione dalla Camera di Commercio, chiedi una consulenza gratuita a Contributi PMI. I nostri professionisti sono al tuo servizio per darti tutte le risposte che cerchi e per verificare le possibilità di accesso al bando promosso dalla Camera di Commercio di Benevento. Contattaci subito!

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento