Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire un McDonald’s: investimento e requisiti necessari
Aprire un McDonalds

Come aprire un McDonald’s: investimento e requisiti necessari

McDonald’s è la catena di fast food più famosa al mondo. Nato negli Stati Uniti a metà degli anni ‘5o e arrivato in Italia negli anni ’80, McDonald’s propone un interessante programma di affiliazione aperto a tutti coloro che vogliano dare vita al proprio fast food, a patto che posseggano i requisiti adatti, che non sono certo facili da avere.
Scopriamo dunque qual è l’iter per aprire un McDonald’s in Italia e quale investimento è necessario per aprire il proprio.

Affiliarsi a McDonald’s: quali sono i requisiti necessari per candidarsi

In primo luogo, è bene ricordare che l’85% del business di McDonald’s si basa sul franchising e sulla scelta delle persone a cui affidare la gestione dei ristoranti.

Per affiliarsi al McDonald, è necessario aver maturato certa esperienza come manager, avere solide basi di marketing, comunicazione e nella gestione di attività commerciali.

È la stessa azienda a indicare sul proprio sito i requisiti del professionista che vuole affiliarsi a McDonald’s:

  • Integrità personale elevata
  • Capacità di gestione del personale
  • Capacità di comunicazione
  • Conoscenza e acume finanziari
  • Capacità di leadership
  • Personalità
  • Approccio orientato al cliente

McDonald’s chiede esplicitamente all’affiliato di “sporcarsi le mani” attivamente, tutti i giorni, con il proprio staff, dandosi da fare in tutte le attività richieste dal ristorante.

Oltre alle caratteristiche morali e intellettuali, McDonald chiede ai candidati un’età compresa tra i 32 e i 49 anni, capacità finanziaria personale di almeno 200mila euro e la disponibilità a trasferirsi nelle regioni dove ci sia richiesta di nuovi ristoranti.

Attenzione: senza questi requisiti, non è possibile candidarsi all’affiliazione a McDonald’s.

Aprire un McDonald’s: qual è l’investimento economico

Per aprire un McDonald’s e affiliarsi a uno dei brand più famosi del mondo, è necessario avere risorse finanziarie piuttosto elevate.

È la stessa azienda a informare che il costo medio di un ristorante è di circa 800mila euro, Iva esclusa, a cui va aggiunto una fee iniziale di 45mila euro (sempre Iva esclusa) basata sulla durata del contratto, che solitamente scade dopo vent’anni.

Per poter diventare un affiliato, il candidato dovrà possedere dunque il 25% dell’investimento totale (200mila euro); il resto può essere richiesta tramite finanziamenti e istituti di credito.

La spesa indicata va a coprire l’acquisto di attrezzature per la cucina, arredi per la sala interna, decori, insegne.

Avviata l’attività, l’affiliato dovrà versare a McDonald’s alcune percentuali in base al fatturato del ristorante (al netto dell’Iva):

    • affitto mensile in percentuale sulle vendite nette
    • il 5% delle vendite nette per le royalties
    • il 4% delle vendite nette per la pubblicità Nazionale (da versare al consorzio costituito da tutti i franchisee di McDonald’s)

Se è vero che l’investimento iniziale è piuttosto su elevato, in seguito le possibilità di guadagno sono notevoli.

Processo di selezione degli affiliati

Se in possesso dei requisiti economici e morali per diventare un affiliato di McDonald’s, il candidato dovrà sostenere una serie di colloqui con la dirigenza del McDonald’s e intraprendere un percorso formativo di circa 12 mesi massimo presso una sede McDonald’s. Il corso di formazione è gratuito ed è previsto un rimborso spese; alla fine della seconda fase della formazione viene assegnato il ristorante.

Aprire un McDonald’s conviene?

A questa domanda è difficile rispondere.
Sicuramente McDonald’s è un grande brand, che può contare su una forza di marketing e di comunicazione enorme, dunque l’oneroso investimento iniziale può essere anche ripagato in tempi relativamente (relativamente!) brevi.
Ricordiamoci che per coprire l’investimento è possibile richiedere uno dei tanti finanziamenti destinati agli imprenditori.

Il problema può essere rappresentato dal dover possedere una cifra elevata prima di poter partecipare alle selezioni operate dall’azienda.

Se si è in possesso delle risorse necessarie per provare a diventare un affiliato McDonald’s e in grado di sostenere l’impegno richiesto dal brand, le possibilità di guadagno sono decisamente buone.

Vuoi affiliarti a McDonald’s? Chiedici una consulenza

Come abbiamo visto, affiliarsi a McDonald’s non è affatto facile. I requisiti richiesti e l’investimento iniziale (200mila euro più Iva) possono scoraggiare anche i più volenterosi: tuttavia, se si ha lo spirito giusto e le risorse economiche adeguate, aprire un McDonald’s potrebbe rappresentare un investimento redditizio.

Se vuoi aprire un McDonald’s ma non sai da dove partite, contattaci subito per una consulenza gratuita: ti aiuteremo a risolvere i dubbi relativi all’affiliazione, a redigere un eventuale business plan adeguato e a richiedere i finanziamenti necessari per dare vita alla tua attività di franchisee del brand di fast food per eccellenza.

Share
Nessun commento

Lascia un commento