Top
Home » Aprire in Franchising » Come aprire un punto vendita Il Cuoppo in franchising
Il cuoppo Franchising

Come aprire un punto vendita Il Cuoppo in franchising

La cucina napoletana è ricca di piatti e tradizioni culinarie che ancora oggi conquistano i palati di tutto il mondo. Una delle tradizioni più amate riguarda il cuoppo, uno dei capisaldi della tradizione napoletana. Tutto nasce dalla forma a cono, da cui prende il nome, che si ottiene tenendo fermo il cartoccio e arrotolandolo su se stesso, per poi essere utilizzato per asportare la frittura dolce o salata.

Questo modo di consumare le migliori pietanze della cucina napoletana ha origini antiche, risalenti al 1800 quando il popolo, con pochi mezzi e tanta creatività, si adoperava con quello che aveva disposizione per il pasto quotidiano. Il cuoppo può essere di diverse varianti. Quella più amata è la versione di pesce, con calamari, fravagli, seppioline e gamberi. C’è poi quello di pastelle varie contenenti la pizzetta, la palla di riso, la crocchetta di patate e poi zeppoline, frittatina e calzoncello.

La storia del marchio Il Cuoppo

Da questa straordinaria tradizione partenopea nasce il marchio Il Cuoppo, nato dall’idea di due fratelli napoletani che hanno deciso, da qualche anno, di far conoscere ed assaporare al mondo le bontà della cultura culinaria partenopea.

Nei franchising Il Cuoppo è possibile assaggiare le meraviglie della cucina partenopea, fritte e saporitissime come gli arancini, i crocchè, le zeppole, le montanare, i calzoni e le verdure fritte. C’è poi la versione di mare con tutte le specialità di pesce: alici piccole, calamari, gamberetti, triglie, bianchetti e baccalà.

Aprire Il Cuoppo in franchising: requisiti e costi

Sono tanti i nuovi progetti pronti a prendere forma grazie a questo marchio che tende ad espandersi in maniera molto veloce. Ci sono alcuni requisiti da soddisfare per aprire un franchising “Il Cuoppo”. Innanzitutto il locale deve trovarsi in città capoluogo di provincia, in strade o piazze non necessariamente principali ma comunque centrali e frequentate.

Meglio ancora se queste strade sono caratterizzate dalla presenza di uffici e zone commerciali che garantiscano un discreto bacino d’utenza anche negli orari diurni. Negli ultimi tempi si sta espandendo la possibilità di aprire franchising all’interno di grandi centri commerciali che garantiscano anche la presenza di intrattenimento serale. Per quanto riguarda i locali, questi devono essere tra i 50 ed i 70 metri quadrati in modo da consentire la presenza delle friggitrici e dei friggitori a vista.

La presenza delle friggitrici richiede un’altezza minima dei locali che deve essere di 2,7 metri, fino a 3 metri di altezza. I locali devono essere forniti di canne fumarie e di canne di esalazione. Tali manufatti devono misurare almeno 40×40 cm oppure di 40 centimetri se circolari. In ogni caso l’azienda mette a disposizione un team di esperti che guiderà il nuovo franchisee lungo tutto l’iter per l’apertura del nuovo locale “Il Cuoppo”.

Passando al lato economico, si è calcolato un investimento medio di circa 600 euro al metro quadrato per i costi di ristrutturazione ed impianti, così come altri 600 euro al metro quadro per le attrezzature. Inoltre è previsto un diritto fisso di ingresso di 15mila euro, con royalties sul fatturato del 5% con un minimo garantito di 12mila euro.

Tra i costi iniziali, inoltre, esistono le spese per l’acquisizione della disponibilità dei locali, le spese amministrative e legali per la nuova società ed altre spese accessorie come il contributo alla comunicazione pari all’1% del fatturato.

Consulenza Gratuita

Se sei interessato ad aprire un franchising “Il Cuoppo” puoi richiedere una consulenza gratuita agli esperti di Contributi PMI grazie ai quali sarà possibile verificare la possibilità di accedere a finanziamenti a fondo perduto. Contattaci subito!

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento