Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire un’agenzia di viaggi
Aprire una agenzia di viaggi

Come aprire un’agenzia di viaggi

Tutti coloro che almeno una volta nella propria vita hanno organizzato una vacanza o un viaggio in Italia o all’estero quasi sicuramente hanno avuto a che fare con un’agenzia di viaggi.

Si tratta d’imprese che operano nel campo turistico e che esercitano attività promozionali, di consulenza o organizzative, agendo da intermediario tra il tour operator e il cliente finale, garantendo a quest’ultimo servizi di viaggio (terrestre, aereo o marittimo), tariffe, biglietteria e voucher.

L’agenzia mette a disposizione del cliente una consulenza e assistenza passo a passo nell’organizzazione del viaggio, fornendo informazioni riguardanti la disponibilità e le caratteristiche delle varie località turistiche, mettendo a disposizione depliant o percorsi personalizzati.

L’aggiornamento e l’esperienza fanno di un’impresa un’ottima agenzia, il titolare e coloro che vi operano all’interno devono avere un’elevata conoscenza della competitività del mercato, dei costi dei biglietti, del rapporto qualità-prezzo, ma anche nozioni geografiche e linguistiche per garantire un’assistenza adeguata a ogni genere di richiesta.

Queste sono le caratteristiche di base che renderanno col tempo l’agenzia un riferimento di serietà e affidabilità agli occhi del cliente.

Nonostante la crisi di questi ultimi anni e il numero elevato di agenzie di viaggi presenti sul territorio, il mercato è ancora lungi dall’essere saturo, inoltre il settore turistico, nel corso del 2017 e nei primi mesi del 2018, ha fatto segnare importanti segnali di ripresa e crescita, rendendolo nuovamente interessante agli occhi di vuole avviare un’attività indipendente attraverso l’apertura di un’agenzia di viaggi.

Aprire un’agenzia di viaggi: requisiti e iter burocratico

A disciplinare il settore delle agenzie di viaggi è la normativa regionale, a fronte di questo la prima cosa necessaria da effettuare per una nuova apertura è informarsi a riguardo presso le Camere di Commercio o le associazioni di categoria della città o provincia in cui s’intende aprire l’attività.

Il punto focale dell’agenzia è la figura del Titolare o Direttore Tecnico, che deve avere specifici requisiti e che potrà ricoprire tale ruolo in un’unica agenzia o tour operator, senza possibilità di cumulo degli incarichi.

I requisiti che tale figura deve avere vanno verificati sulla corrispondente normativa regionale di riferimento, in linea generale e a titolo esemplificativo riportiamo di seguito uno schema di requisiti che troverete in tutte le specifiche legiferazioni regionali:

  • conoscenza della parte amministrativa e organizzativa dell’agenzia di viaggi;
  • conoscenza della tecnica, legislazione e geografia turistica;
  • conoscenza di almeno due lingue straniere;
  • sostenere con esito positivo l’esame di attestazione dei requisiti richiesti presso la Provincia competente per territorio.

Sul piano burocratico l’autorizzazione per l’apertura di una nuova agenzia viene rilasciata dalla Provincia competente attraverso la presentazione di una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).

Prima del rilascio del nulla osta finale l’Ente verificherà con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo, che la denominazione scelta non sia uguale o simile a quella di altre agenzie già presenti.

L’agenzia avrà l’obbligo di prestare, a favore della Provincia, una cauzione a copertura di eventuali versamenti dovuti per sanzioni o azioni disciplinari e il cui importo viene determinato sulla base di quanto riportato sulla normativa regionale di riferimento.

Infine, l’agenzia dovrà stipulare idonea polizza assicurativa a garanzia degli obblighi assunti verso i clienti, nell’osservanza di quanto disposto dalla Legge 1084/1977 e del D.Lgs. 206/2005, che dovrà avere un importo parametrato al contratto di viaggio e al costo complessivo dei servizi offerti.

Quanto costa aprire un’agenzia di viaggi?

Per quanto riguarda i costi necessari all’apertura di un’agenzia di viaggi bisogna prendere in considerazione se l’attività risulta indipendente oppure affiliata ad un franchising. Per le agenzie indipendenti, il budget mediamente richiesto è di almeno 15-20 mila euro, considerando che l’attività del primo anno sarà finalizzata alla copertura dei costi.

Ovviamente questi costi hanno una forbice di variabilità data dalla tipologia e costi della struttura in cui operate, a cui vanno aggiunti i costi di pubblicità, le cauzioni necessarie, le spese dell’eventuale personale o del Direttore Tecnico (se non siete voi direttamente ad avere tale requisito), le spese per le utenze e per l’arredamento.

Discorso differente se l’agenzia viene aperta mediante affiliazione ad un franchising, in questo caso i tour operator e le aziende del settore propongono investimenti a partire da 3 mila euro fino ad arrivare a circa 15 mila euro, garantendo molti vantaggi e facilitazioni tra cui l’arredamento per il negozio, software e Direttore Tecnico.

Aprire un’agenzia viaggi: chiedici come fare

Avviare una nuova agenzia di viaggi richiede, come sopra riportato, un’attenzione particolare per quanto riguarda i requisiti, cauzioni e per le autorizzazioni necessarie.

Se vuoi entrare in questo mondo richiedici una consulenza gratuita, professionisti del settore ti assisteranno durante tutte le fasi, dal disbrigo delle pratiche, all’apertura del locale e ti aiuteremo a realizzare il sogno di avviare la tua nuova attività in proprio.

Share
Nessun commento

Lascia un commento