Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire una sala slot: iter burocratico e costi
Come aprire una sala slot

Come aprire una sala slot: iter burocratico e costi

In questi ultimi anni il giro d’affari legato al gioco d’azzardo è cresciuto in maniera esponenziale nel nostro paese, sia per quanto riguarda le piattaforme online che quello legato ai locali fisici.

Proprio per questa motivazione, investire nel mondo del betting, sale giochi e scommesse, rappresenta un settore con un potenziale di guadagno notevole. Prima di ogni cosa, per aprire una sala slot, è importante analizzare il mercato, in modo tale da capire quali sono i servizi maggiormente richiesti nella zona in cui intendente aprire, individuando il target di clientela e le loro necessità.

Importante anche analizzare la situazione concernente i competitors che sono presenti nella zona in cui intendete avviare la vostra nuova attività, prediligendo location lontane al fine di non entrare in competizione diretta con altre attività similari.

La location deve poi essere scelta in modo tale che abbia una buona visibilità, mentre il locale in generale, compreso il layout, avrà un’importanza strategica nel dare la giusta immagine e nell’attirare clientela.

Le dimensioni dell’attività dipendono dal genere di attività che intendete fare, se è solo per mettere delle slot machine allora bastano anche 50 mq, mentre se dovete ottenere delle concessioni, spesso sono imposte metrature a disposizione anche di 100-150 mq al fine dell’ottenimento delle stesse.

Installare un corner con poche slot machine a disposizione è un’ottima opportunità anche per bar o ristoranti che hanno a disposizione uno spazio dove alloggiare queste attrezzature.

Requisiti e iter burocratico per l’apertura di una sala slot

Per aprire una sala slot non servono dei requisiti personali particolari, ma bisogna avere una minima conoscenza e predisposizione verso l’ambito commerciale, organizzativo e imprenditoriale.

Per l’iter burocratico, gli adempimenti previsti sono di competenza regionale, proprio per questo è importante rivolgersi agli sportelli giusti e richiedere quale sia la documentazione da presentare per l’ottenimento delle relative autorizzazioni.

Potrebbero essere contenuti, nei regolamenti regionali, limitazioni in termini di distanze da altre attività similari, o limitazioni di apertura nei pressi di scuole o luoghi di ritrovo per minori.

Per l’apertura di tale attività è necessario avere:

Oltre a questo, gli apparecchi che sono presenti all’interno dell’attività, dovranno essere indicati chiaramente come gioco d’azzardo, esponendo una tabella riportante i giochi non ammessi, e ogni slot presente deve essere munita di nulla osta per la messa in esercizio e distribuzione.

Aprire una sala slot: i costi

E’ difficile dare delle indicazioni precise relative ai costi di apertura di una sala slot, indicativamente possono essere necessari all’incirca 500 € al metro quadro. Questo costo serve per far fronte agli adempimenti burocratici, promozione, all’allestimento del locale, arredi, software, non che per ogni altro elemento necessario ad avviare l’attività.

Per chi vuole contenere i costi d’ingresso, può pensare alle soluzioni in franchising, che con un investimento iniziale di 15 mila euro permettono di avere uno studio di fattibilità, formazione e assistenza completa.

Assistenza completa per l’avvio di una nuova attività

Curare tutti gli adempimenti previsti per l’apertura di una nuova sala slot non è certo compito facile, proprio per questo è necessario avere al proprio fianco delle figure professionali esperte e disponibili a supportare lì imprenditore in questo suo nuovo cammino.

Nel caso in cui avete bisogno di maggiori informazioni per avviare un’attività imprenditoriale, mettiamo a disposizione una consulenza gratuita per valutare tutti gli aspetti e la fattibilità del progetto imprenditoriale.

Share
Nessun commento

Lascia un commento