Top
Home » Aprire in Franchising » Come aprire Yogurtlandia in franchising: iter e investimenti
Aprire Yogurtlandia

Come aprire Yogurtlandia in franchising: iter e investimenti

Lo yogurt a volte è proprio ciò di cui hai bisogno. In un pomeriggio caldo dove il gelato sarebbe troppo pesante per continuare la giornata serenamente, lo yogurt è lo spuntino giusto. Tante volte nelle gelaterie però si rinuncia a prendere uno yogurt, principalmente perché l’offerta è scarsa; si hanno solo 2/3 gusti con qualche cereale, troppo poco per consentire ad un cliente di scegliere lo yogurt.

Ecco che a mano a mano, infatti, sono nate le yogurterie, negozi specializzati nella vendita di yogurt. Gusti infiniti, creme sconosciute; dei mix mai visti primi, questo è il pianeta di Yogurtlandia, uno dei più grandi franchising di yogurt del nostro territorio.

Yogurtlandia nasce nel 1994 ad opera di un imprenditore veneto, di nome Eusebio Galante. Dal 1995 in poi viene avviata l’attività di franchising ed oggi si contano circa 80 punti vendita sparsi in tutta Europa; in Italia, in Francia, in Spagna, in Germania è possibile gustare lo speciale yogurt gelato di Yogurtlandia.

Per realizzare questo yogurt gelato dal sapore inconfondibile, Yogurtlandia utilizza uno yogurt prelibato fresco proveniente dalla valli dell’Alto-Adige.

Iter burocratico per aprire Yogurtlandia in franchising

Per aprire una Yogurtlandia di successo servono diversi ingredienti, il primo è l’esperienza nel settore. Se non l’avete, non preoccupatevi perché il franchising Yogurtlandia è vostro affiliato anche per formarvi. Oltre all’esperienza e ad altri passaggi burocratici come il possesso della Partita Iva, è fondamentale incominciare un dialogo con il brand.

Sarà il marchio Yogurtlandia, infatti, a fornirti le direttive da seguire per aprire una yogurteria di successo. Innanzitutto sarà necessario avviare una consulenza per scegliere la giusta ubicazione del locale. Yogurtlandia in seguito ti fornirà le direttive legate all’impostazione del negozio.

Corsi di formazione e monitoraggio dell’attività saranno fondamentali per mantenersi in linea con le linee di sviluppo aziendali. Yogurtlandia, quindi, ti seguirà sotto ogni punto di vista. Fornirà assistenza tecnica e consigli per l’acquisto dei materiali, l’importante è che il marchio mantenga l’esclusiva territoriale.

Yogurtlandia è un investimento intelligente per varie ragioni: la prima riguarda indubbiamente la disponibilità del brand a costruire con voi la vostra attività, la seconda riguarda la facile introducibilità in tutti i contesti di una yogerteria. Non a caso, il brand Yogurtlandia offre anche una versione ridotta del normale franchising, il punto vendita corner ovvero quello incastonato all’interno di altre attività.

Costi per aprire un franchising Yogurtlandia

Quanto costa aprire uno Yogurtlandia in franchising? Con buone probabilità potremmo affermare che uno Yogurtlandia necessita di una somma pari a 35.000 euro. Il brand s’impegna a fornire buona parte dei materiali utili per la realizzazione dello yogurt; non provvede, invece, all’organizzazione e all’allestimento del locale.

Ovviamente a questi costi vanno aggiunti i soliti, cioè quelli derivanti dalle spese relative al mantenimento del negozio e del personale. Tutto sommato, 35.000 euro non sono molti per aprire una yogurteria di primo livello. Quello di Yogurtlandia è un brand fortissimo con un offerta di yogurt strabiliante.

Vuoi Aprire Yogurtlandia in Franchising? Chiedici una mano

In conclusione aprire uno Yogurtlandia risulta essere una buona idea imprenditoriale. Grazie al franchising, l’imprenditore può essere seguito sia dal punto di vista del business sia dal punto di vista tecnico tramite la formazione diretta.

Certo però serve impegno e dedizione perché la buona idea si trasformi in una attività di successo; per questa ragione i consigli offerti alla fine di questo articoli sono due: il primo è quello di scegliere bene il luogo dove aprire questo genere di attività; il secondo, invece, è proprio quello di rivolgersi a degli esperti.

Contributi PMI offre una consulenza totalmente gratuita a chi si trova ad aprire una nuova attività con l’obiettivo di effettuare un’analisi del business e verificare l’eventuale accesso a finanziamenti a fondo perduto.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento