Top
Home » Finanziamenti » Cultura Crea 2.0: contributi per le imprese culturali e turistiche del Sud
Finanziamenti a fondo perduto per strutture ricettive

Cultura Crea 2.0: contributi per le imprese culturali e turistiche del Sud

Cultura Crea 2.0 è una misura promossa dal Ministero della Cultura e gestita da Invitalia, destinata alle imprese dei settori Turismo e Cultura, anche no profit.

Il bando fa parte del PON (Programma Operativo Nazionale) Cultura e Sviluppo, che prevede una serie di agevolazioni e incentivi per le seguenti regioni del Sud Italia: Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia. La finalità della misura è favorire la conservazione del patrimonio culturale, la crescita del sistema dei servizi legati al turismo e, in generale, all’imprenditoria legata alla cultura e al turismo.

Cultura Crea 2.0: imprese beneficiarie

Possono richiedere le agevolazioni di Cultura Crea 2.0 le micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale, costituite da non più di 36 mesi; le micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e turistica, costituite da almeno 36 mesi e le imprese culturali del Terzo Settore. Per la Sicilia, possono ottenere i finanziamenti solo le nuove imprese e le imprese culturali del Terzo Settore.

Gli incentivi possono coprire al massimo l’80% delle spese ammissibili, 90% in caso di imprese femminili, giovanili o con rating di legalità. Il finanziamento viene concesso in parte sotto forma di contributi a fondo perduto, in parte attraverso finanziamenti a tasso zero.

Spese ammesse da Cultura Crea 2.0

Le spese ammissibili riguardano diversi aspetti dell’attività d’impresa, nello specifico:

  • acquisto di impianti, attrezzature, arredi, mezzi mobili;
  • acquisto di programmi informatici, brevetti e licenze, certificazioni, know how e marchi;
  • spese di capitale circolante (per un massimo del 50%): materie prime, utenze, canoni di locazione, polizze, costo del lavoro, spese notarili, servizi;
  • opere murarie, ma per un massimo di 20% del programma di investimenti ritenuto ammissibile e nel limite del 10% del programma di spesa ritenuto ammissibili (incluse le spese di capitale circolante).

Risorse finanziarie e investimenti previsti da Cultura Crea 2.0

Al momento, le risorse complessive stanziate sono di circa 54 milioni di euro; a seconda del tipo di impresa, si può ottenere un finanziamento più o meno consistente.

Per quanto riguarda le nuove imprese dell’industria culturale, l’investimento ammissibile è di 400mila euro.. Le agevolazioni possono raggiungere un importo non superiore all’80% della spesa, 90% in caso di impresa giovanile, femminile o dotata di rating di legalità.

Il finanziamento è concesso per il 40% o 45% come finanziamento rimborsabile in 8 anni (più 1 anno di preammortamento), a seconda che l’importo copra l’80 o il 90% delle spese, e per l’altro 40% o 45% come contributo a fondo perduto.

Per le imprese dell’industria culturale, invece, l’investimento massimo sale a 500mila euro. Il finanziamento, in questo caso, è suddiviso diversamente: 60% (0 65%) sotto forma di prestito agevolato, da rimborsare in 8 anni (più 1 anno di preammortamento), 20% 0 25% sotto forma di contributi a fondo perduto.

Infine, per le imprese no profit del settore cultura, l’investimento massimo consentito è di 400mila euro e le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto fino all’80% della spesa ammessa, elevabile al 90% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.

Cultura Crea 2.0: come fare domanda

Cultura Crea 2.0 è una misura a sportello: è possibile presentare la propria domanda di finanziamento fino all’esaurimento dei fondi. Invitalia valuta le domande in base all’ordine cronologico d’arrivo, entro 60 giorni dalla richiesta.

Si può fare domanda solo attraverso la piattaforma Invitalia, registrandosi e compilando la domanda direttamente online. Per concludere la pratica, è necessario avere una firma digitale e una PEC.

Cultura Crea 2.0: un’opportunità da cogliere

Se hai o vuoi creare un’impresa attiva nel settore turistico-culturale, contattaci per una consulenza gratuita: insieme capiremo se Cultura Crea 2.0 fa al caso tuo e ti aiuteremo a compilare correttamente la domanda per ottenere le agevolazioni previste dalla misura gestita da Invitalia prima che i fondi si esauriscano.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




    6 Commenti
    • Raffaele
      12/01/2019 at 20:54

      Finanziamento struttura ricettiva esistente con ampliamento da fare

    • francesco Arancio
      03/01/2019 at 09:30

      Salve, per il 2019 il bando è ancora valido?

    • Domenico laplena
      23/11/2018 at 17:57

      Sarei interessato per la creazione di una struttura ricettiva

    Lascia un commento