Top
Home » Aprire in Franchising » Fassoneria: come aprire il franchising degli hamburger
Fassoneria Franchising

Fassoneria: come aprire il franchising degli hamburger

La carne di Fassone piemontese è una vera e propria eccellenza alimentare che vanta una storia fatta di qualità e gusto inconfondibile.

Si tratta di una carne molto saporita ed allo stesso tempo povera di grassi, con una bassa incidenza sul colesterolo nonostante la presenza di un particolare strato di grasso sottocutaneo che la rende particolarmente ricca di sostanze nutritive. È molto amata dai giovani che la mangiano negli hamburger che diventano così particolarmente gustosi.

Il marchio Fassoneria

Un’eccellenza sulla quale puntare anche per fare impresa. Da questa idea nasce la Fassoneria Hamburgeria.

Votata come la miglior hamburgeria di Torino, è l’unica a servire solo carne di pura razza piemontese, ossia la vera Fassona. La carne servita presso la Fassoneria Hamburgeria è garantita dalla Compral di Cuneo e dal Coalvi. La compral è la cooperativa di piccoli allevatori del cuneese, mentre il Coalvi è il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese.

Un successo clamoroso che ha spinto la Fassoneria Hamburgeria ad avviare un vero e proprio franchising con l’obiettivo di espandere il più possibile la propria attività, rispettando i canoni di qualità, esperienza e genuinità. Il tutto grazie ad un circuito di oltre 1400 allevamenti con 20mila bovini, 250 allevatori, ed il controllo dell’intera filiera della carne.

Al momento le hamburgerie Fassonerie sono presenti su tutto il territorio nazionale con due sedi nelle città di Torino e Roma, poi a Reggio Emilia, Monza, Milano, Rho, Nicolosi, Firenze, Pompei e Cagliari.

Aprire un punto vendita Fassoneria in franchising: iter e costi

Un modo nuovo di concepire l’hamburger, dunque, che affascina per qualità dei prodotti e per un gusto inconfondibile. L’obiettivo del progetto Fassoneria è quello di proporre al pubblico prodotti di qualità assoluta attraverso un’offerta gourmet.

Dal punto di vista contrattuale il servizio di franchising per i nuovi affiliati prevede il pagamento di una fee di ingresso di 15mila euro ed una fee mensile di mille euro.

Per aprire una Fassoneria Hamburgeria occorre avere a disposizione un locale di almeno 70 metri quadrati, situato in zone con alta densità abitativa. Per quanto riguarda l’attrezzatura, l’arredamento e l’allestimento, l’investimento previsto è di circa 30mila euro. Il tutto, però, favorito da un fatturato medio annuo che si aggira tra i 300mila ed i 400mila.

Oltre alla filiera corta e garantita, sono tante altre le garanzie pensate a favore dei nuovi franchisee. Come, ad esempio, lo studio delle ricette che esaltano il sapore della carne di fassona, una comunicazione diretta col cliente attraverso il lavoro di un team di esperti, ed un corretto rapporto qualità-prezzo.

Inoltre l’azienda è accanto ai nuovi soci lungo la fase iniziale dell’investimento, così come durante tutta la fase del contratto durante la quale viene prestata grande attenzione alla comunicazione via social.

Oltre alla fornitura in esclusiva territoriale, il franchising Fassoneria Hamburgeria concede ai nuovi affiliati l’uso esclusivo dei marchi ed una formazione iniziale e periodica per offrire sempre il meglio ai propri clienti.

Consulenza gratuita

Puntare sulla qualità sembra essere la chiave del successo per i nuovi investitori che intendono puntare sul settore del food. Tanti si avvicinano al mondo di Fassoneria Hamburgeria.

Se anche tu sei interessato all’apertura in franchising di un nuovo punto vendita e desideri ricevere supporto da professionisti del settore, affidati a Contributi PMI. Cosa aspetti? Contattaci subito per una consulenza gratuita!

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento