Top
Home » Finanziamenti » Fondo Nazionale Innovazione: come funziona e come accedere
Fondo Nazionale Innovazione

Fondo Nazionale Innovazione: come funziona e come accedere

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato, attraverso la Gazzetta Ufficiale, l’introduzione del Fondo Nazionale Innovazione. Il Fondo ha una dotazione finanziaria di partenza di circa un miliardo di euro, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019 e verrà gestito dalla Cassa Depositi e Prestiti.

Il Fondo Nazionale Innovazione utilizza il Venture Capital come strumento operativo di intervento per il supporto delle startup italiane. La dotazione finanziaria del Fondo sarà gestita dalla SGR, ossia la società di gestione del risparmio. Si tratta di una società controllata al 70% da CDP Equity ed al 30% da Invitalia.

Cos’è il Fondo Nazionale Innovazione

Il Fondo Nazionale Innovazione rappresenta un’ottima opportunità di crescita per le circa 10mila start up presenti sul territorio nazionale. Milano è la città che vanta il maggior numero di Start up a livello Nazionale, mentre a livello regionale la Lombardia è prima per numero di imprese innovative, seguita da Lazio, Emilia Romagna, Veneto e Campania.

Il fondo è stato creato per aiutare le startup italiane attraverso diverse forme di investimenti diretti ed indiretti, sostenendone così la crescita e favorendo la nascita di nuovi strumenti di investimento in grado di facilitare il trasferimento tecnologico in atto tra università e istituti di ricerca.

Il Fondo Nazionale Innovazione ha inoltre l’importante obiettivo di riuscire a creare nuove opportunità di lavoro e nuove professioni. Obiettivo da ottenere facendo rientrare in Italia le start up italiane che operano in altri Stati.

Fondo Nazione Innovazione: le forme di investimento

Come previsto il fondo Nazionale Innovazione avrà due forme di investimento: quelli diretti, che andranno a finanziare le aziende nel capitale, e quelli indiretti, che arriveranno attraverso fondi di Venture Capital. Gli investimenti previsti dal Fondo Nazionale Innovazione verranno distribuiti attraverso il metodo selettivo che valuterà la capacità di generare valore sia per l’investimento stesso che per l’economia del nostro Paese.

La scelta del Venture Capital è, invece, stata fatta per favorire il mercato dell’innovazione attraverso tre elementi quali la selettività sui progetti in cui investire, la rapidità degli investimenti e la flessibilità sugli investimenti stessi a seconda del settore di appartenenza ed al progetto.

Il Fondo Nazionale Innovazione, inoltre, ha come obiettivo principale quello di sostenere alcuni settori ritenuti strategici per la crescita del paese. Come, ad esempio, il settore tecnologico della Deep Tech, Blockchain, EcoIndustries, Fintech e mobility.

Come accedere al Fondo Nazionale Innovazione

Come si accede al Fondo Nazionale Innovazione? La pubblicazione del decreto ha stabilità le diverse modalità di utilizzo delle risorse stanziate per il Fondo. Innanzitutto per accedere al fondo occorre operare sul territorio Nazionale. L’investimento previsto è riservato alle PMI innovative che presentino un elevato potenziale di sviluppo e che non siano quotate in mercati.

Il Fondo Nazionale Innovazione ha come obiettivo quello di supportare le start up nelle varie fasi come la sperimentazione, la costituzione, avvio e sviluppo del prodotto.

Come detto in precedenza gli investimenti sono mirati verso settori come: l’intelligenza artificiale, internet of things e blockchain, ritenuti strategici per la crescita del Paese.

Sono disponibili inoltre forme di investimento per settori come la sanità, il design, la mobilità ed il made in Italy, oltre a settori legati all’agricoltura e l’industria sostenibile.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento