Top
Home » Finanziamenti » Progetto Integrato Giovani Campania: cos’è e come funziona
Progetto Integrato Giovani Campania

Progetto Integrato Giovani Campania: cos’è e come funziona

Le iniziative a favore del “ritorno alla terra” dei giovani sono molto numerose in tutte le regioni italiane. Dal bando Resto al Sud al bando Terre Colte, i bandi e le misure a favore della produzione primaria hanno spesso l’obiettivo di ridare linfa vitale a aree in stato di abbandono o in condizioni di forte disagio.

A questo proposito, qualche mese fa la Regione Campania ha promosso l’iniziativa Progetto Integrato Giovani, un bando destinato a chi vuole cominciare una carriera nel mondo dell’imprenditoria agricola.
Alfieri, il capo della segreteria del presidente De Luca, a proposito si è così espresso: “puntiamo non solo a favorire l’inserimento di giovani imprenditori con approcci innovativi nelle aree agricole che si caratterizzano per le migliori performance, ma a creare le condizioni necessarie alla permanenza della popolazione giovanile in territori rurali”.

Entriamo dunque nel dettaglio e scopriamo di più a proposito di questa misura.

Cos’è il Progetto Integrato Giovani della Regione Campania

Il Progetto Integrato Giovani Campania è nato con un duplice obiettivo: favorire investimenti per il ricambio generazionale nelle aziende agricole e promuovere l’inserimento di agricoltori giovani ma qualificati a capo delle imprese agricole. Considerato l’interesse sempre più vivo nei confronti dell’agricoltura, la Regione Campania ha stanziato 140 milioni per questo bando.

Entrambi i tipi di di intervento si pongono l’obiettivo di creare opportunità economiche per i giovani nei territori rurali e in quelle zone campane caratterizzati da processi di “desertificazione sociale” , ossia di abbandono. La misura ha dunque la finalità ultima di garantire lavoro in zone caratterizzate da una forte disoccupazione.

Il progetto ha dunque la finalità di inserire professionalità, nuove idee e approcci innovativi in aree con in difficoltà per dare una spinta non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista sociale.

Le risorse finanziarie del Progetto Integrato Giovani Campania sono così suddivise:

  • 90 milioni per l’intervento 4.1.2 – Investimenti per il ricambio generazionale nelle aziende agricole e l’inserimento di giovani agricoltori qualificati
  • 50 milioni per l’intervento 6.1.1 – Riconoscimento del premio per giovani agricoltori che per la prima volta si insediano come capo azienda agricola

Il bando prevede un’agevolazione sotto forma di contributo in conto capitale sulle spese ammissibili. L’erogazione del contributo, in forma forfettaria, avviene in due rate. L’importo massimo del contributo è di 1 milione e mezzo di euro.

Il Progetto Integrato Giovani Campania fa parte del PSR 2014-2020.

A chi è rivolto il Progetto Integrato Giovani Campania

Possono beneficiare di questo bando i giovani di età non superiore a 40 anni (41 non compiuti) al momento della presentazione della domanda che si insediano in un’azienda agricola come capo azienda e in possesso di qualifica di competenze professionali adeguate.
Il soggetto richiedente dovrà risultare agricoltore in attività ai sensi dell’art. 9 del Regolamento Ue n. 1307/2013; deve avere la partita Iva e deve aver aperto una posizione previdenziale e assistenziale presso l’Inps in qualità di Imprenditore Agricolo Professionale. Inoltre, è richiesto che il giovane sia in possesso dei beni sui quali vuole investire (è escluso però il comodato d’uso).

Per poter essere ammessi al bando, l’azienda deve essere iscritta al Registro delle Imprese. La dimensione economica aziendale, inoltre, deve essere pari o superiore a 12 milioni di euro nelle macroaree C e D e a 15 milioni di euro nelle macroaree A e B.

I finanziamenti devono essere destinati a investimenti riguardanti attività di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli fra cui:

  • Carni e altri prodotti primari di origine animale
  • Latte
  • Uve
  • Olive
  • Cereali
  • Legumi
  • Fiori e piante altre piante officinali
  • Miele e prodotti apicoli
  • Frutti funghi tabacco e foraggi
  • Colture industriali

Quali sono le spese ammissibile del Progetto Integrato Giovani Campania

Il bando considera come spese ammissibili quelle relative alla costruzione, al miglioramento di beni immobili, attrezzature, programmi informatici, brevetti e licenze, consulenze specialistiche, impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e tutte le spese generali per l’avvio dell’attività.

Come fare domanda

La domanda va presentata attraverso il portale Sian.

Progetto Integrato Giovani Campania: l’agricoltura come investimento per il futuro

Le opportunità per chi vuole tornare alla coltivazione della terra, ma con metodi e processi innovativi, sono davvero numerose. Il Progetto Integrato Giovani Campania è una di queste opportunità. I giovani agricoltori al di sotto dei 41 anni possono usufruire di contributi sostanziosi.

Se sei interessato al progetto e hai tutti i requisiti per ottenere il finanziamento, contattaci subito: metteremo la nostra esperienza a tua disposizione per la compilazione corretta della domanda di accesso ai contributi.

Share
Nessun commento

Lascia un commento