Top
Home » Finanziamenti » Programma LIFE: contributi per ambiente e clima
Programma LIFE per ambiente e clima

Programma LIFE: contributi per ambiente e clima

Il programma dell’Unione Europea Life ha l’obiettivo di promuovere un’economia più efficiente, meno dannosa per l’ambiente e a favore dello sviluppo sostenibile.

Anche per il 2018 sono previsti bandi per il programma Life: in questo articolo scopriremo come funziona e quali sono i progetti finanziabili.

Cos’è il programma Life

Come accennato, il programma Life si pone degli obiettivi importanti: agevolare il passaggio a un’economia più efficiente ed ecosostenibile, che impronti la sua azione alla riduzione delle emissioni di carbonio e abbia un occhio di riguardo ai cambiamenti climatici.

Fra i diversi obiettivi dei sottoprogrammi troviamo inoltre:

    • il miglioramento della qualità dell’ambiente
    • il contrasto alla perdita di biodiversità
    • lo sviluppo e l’attuazione delle politiche ambientali e climatiche dell’Unione Europea
    • il migliorante della governance in materia di ambiente e clima a tutti i livelli, promuovendo la partecipazione della società civile e delle leggi e degli enti locali
    • il sostegno alla tesi del Settimo programma d’azione per l’ambiente

Dal punto di vista delle azioni, il programma Life è composto da due sottoprogrammi, ciascuno comprendente tre settori d’azione.

Il sottoprogramma Ambiente comprende tre settori di azione prioritari:

    • Ambiente e uso efficiente delle risorse, che prevede il finanziamento di progetti atti allo sviluppo delle politiche ambientali dell’Unione Europea, con priorità tematiche acqua e ambiente marino. rifiuti, efficienza nell’uso delle risorse, economia verde, ambiente, salute, qualità dell’aria ed emissioni.
    • Il secondo settore di azione è Natura e biodiversità: sono previsti progetti di buone pratiche, pilota e progetti dimostrazione che attuino la direttiva sugli uccelli selvatici e la Direttiva Habitat e che seguano la strategia dell’Unione Europea per la di biodiversità nell’attuazione della rete Natura 2000.
    • Il terzo settore è relativo alla governance e l’informazione in materia ambientale, che prevede il finanziamento di progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione sulla politica ambientale dell’Unione Europea. Hanno priorità campagne di informazione, comunicazione e sensibilizzazione e alle attività di controllo e di promozione della conformità delle attività dell’Unione Europea alla legislazione ambientale.

Il sottoprogramma Azione per il clima ha come settori prioritari:

      • mitigazione dei cambiamenti climatici
      • adattamento ai cambiamenti climatici
      • governance delle informazioni in materia di clima

Anche in questo caso il bando finanzia progetti di buone pratiche, progetti pilota e progetti di dimostrazione che contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi nei tre settori: riduzione delle emissioni dei gas serra, resilienza ai cambiamenti climatici, azioni sul tema del clima e sviluppo sostenibile.

Life 2018-2020: budget e azioni previste

Nello specifico, il Life Multiannual Work Programme 2018-2020 prevede l’Impiego di risorse per oltre 1 miliardo e 657 milioni di euro. Nell’arco del triennio, 1,2 miliardi sono destinati al sottoprogramma Ambiente e 413 milioni per il programma Azioni per il clima.

Il 60% del budget è riservato al Programma Ambiente, soprattutto a progetti relativi alla protezione del capitale naturale, mentre lo strumento finanziario per la promozione dell’efficienza energetica PF4EE riceverà risorse per 75 milioni di euro.

La novità per il 2018 riguarda la sperimentazione di un metodo a due fasi per i progetti tradizionali: una prima fase di descrizione delle attività previste seguita, in caso di risposta positiva,da una proposta progettuale dettagliata. La sperimentazione partirà con il bando 2018 del sottoprogramma Ambiente.

Un’altra novità riguarda ancora il sottoprogramma Ambiente è la riduzione dei progetti da 87 a 42, mentre sarà riservata una particolare attenzione alla possibilità di prosecuzione, replica e trasferimento dei risultati dei progetti sin dalla prima fase.
Il bando inoltre introduce l’obbligo di indicare gli effetti misurabili sull’ambiente e sui cambiamenti climatici.

Chi può beneficiare del programma Life e qual è l’entità di contributo

Possono partecipare ai bandi Life le organizzazioni private commerciali e non commerciali, gli enti pubblici oppure gli organismi al di fuori dell’Unione Europea che possono partecipare in qualità di associati dei beneficiari.

Il contributo per i progetti in genere copre fino al 55% dei costi ammissibili, mentre per i progetti relativi ad ambiente naturale e diversità il contributo può arrivare a sostenere fino al 60% dei costi ammissibili, che arriva addirittura 75% nel caso di habitat di specie prioritarie.

I progetti devono destinare il 25% del budget a un progetto altre azioni concrete di conservazione.

Ogni sottoprogramma ha delle precise scadenze per l’invio dei concept:

    • Ambiente e uso efficiente delle risorse: 12 giugno 2018
    • Natura e biodiversità: 14 giugno
    • Governance e informazione in materia di ambientale : 14 giugno
    • Azioni per il clima: 12 settembre 2018

Il referente è la Commissione Europea.

Life: un programma per l’ambiente

Life è il programma della UE destinato a sostenere progetti concreti per il clima e l’ambiente.

Se hai i requisiti e vuoi partecipare a uno dei bandi Life, compila il form e contattaci: metteremo la nostra esperienza a tua disposizione per aiutarti a compilare correttamente la domanda e ottenere i contributi.

Share
Nessun commento

Lascia un commento