Top
Home » Finanziamenti » Smart Money 2021: incentivi per le start-up innovative
Bando Smart Money

Smart Money 2021: incentivi per le start-up innovative

Smart Money è una misura nata con lo scopo di sostenere le start-up italiane con l’aiuto di incubatori e acceleratori presenti in tutto il paese. Istituito con l’articolo 38 del DL 19 maggio 2020 e convertito in legge il 17 luglio 2020 (n. 77), Smart Money ha in dote risorse per 9,5 milioni di euro ed è gestita da Invitalia.

Scopriamo di più a proposito di questa misura.

Smart Money: cos’è

Smart Money ha l’obiettivo di mettere in contatto le start-up innovative del nostro paese con incubatori, acceleratori e altri soggetti abilitati. L’idea è quella di rafforzare la rete delle start-up e contribuire a svilupparne le potenzialità, anche considerate le difficoltà dovute all’emergenza Covid-19.

Gli interventi a sostegno delle start-up prevedono contributi a fondo perduto in due fasi differenti.

Soggetti beneficiari della misura Smart Money

Destinatarie dell’intervento sono le start-up innovative con massimo 24 mesi di vita e iscritte alla Sezione Speciale del Registro delle Imprese.

Inoltre, le start-up devono trovarsi nella fase di avvio dell’attività, o nella fase di sperimentazione dell’idea imprenditoriale (pre-seed) oppure nella fase di test del mercato finale, per misurare appunto l’interesse del mercato (seed).

Possono richiedere il finanziamento anche le persone fisiche, a patto che costituiscano la società entro 30 giorni dall’ammissione al finanziamento.

Smart Money: tipologie di intervento e spese ammissibili

La misura prevede due tipi di intervento a favore delle start-up innovative.

Contributi a fondo perduto per l’acquisto di servizi dalla rete di acceleratori, incubatori e altri enti abilitati

In questo caso, per avere i contributi a fondo perduto, le start-up devono presentare un piano di attività da mettere in atto nei successivi 12 mesi, evidenziando che i servizi acquistati sono finalizzati allo sviluppo di un progetto specifico.

Per presentare la domanda, è necessario avere un pre-accordo o un contratto che dimostri la collaborazione con uno degli enti abilitati per lo sviluppo del progetto.

Le spese ammesse da questo tipo di intervento sono:

  • consulenza organizzativa, operativa e strategica per lo sviluppo del progetto e la sua realizzazione;
  • gestione della proprietà intellettuale;
  • supporto nell’autovalutazione della maturità digitale;
  • sviluppo e scouting di tecnologie;
  • prototipazione (escluso il prototipo funzionale);
  • lavori preparatori per campagne di crowfunding.

Smart Money prevede un contributo a fondo perduto a copertura dell’80% delle spese ammissibili, per un importo massimo di 10mila euro.

Il contributo è riconosciuto ai sensi del “de minimis” e nel rispetto dei limiti previsti dal regolamento (UE) n. 1407/2013: l’aiuto massimo ammesso per ciascuna “impresa unica” non può superare l’importo di 200mila euro in tre anni.

Investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative

Completato il piano di attività del primo intervento, Smart Money prevede un secondo tipo di sostegno alle start-up, che possono infatti chiedere un altro contributo a fondo perduto se hanno ricevuto capitali di rischio da parte di investitori qualificati, business angel e altri enti abilitati.

Ci sono dei precisi vincoli da rispettare: l’operazione dev’essere in equity, di importo superiore a 10mila euro e non deve raggiungere la quota di maggioranza del capitale sociale. La raccolta fondi non dev’essere passata dall’intermediazione di piattaforme di equity crowdfunding.

Inoltre, dev’essere garantita una permanenza di almeno 18 mesi. In questo caso, è previsto un contributo a fondo perduto pari al 100% dell’investimento nel capitale di rischio, nel limite di 30mila euro.

Smart Money: come fare domanda

Il bando è ancora in fase di attivazione. I termini di apertura dello sportello per presentare domanda saranno comunicati con un provvedimento specifico.

Con tutta probabilità, così come per le altre misure Invitalia, sarà possibile accedere ai finanziamenti Smart Money presentando la domanda attraverso l’apposita piattaforma.

Smart Money: una concreta possibilità per le start-up innovative

Se hai una start-up innovativa, iscritta alla Sezione Speciale e vuoi presentare domanda per ottenere i finanziamenti Smart Money, richiedici una consulenza gratuita: ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno e ti affiancheremo nella compilazione della domanda e nella presentazione dei documenti necessari per ottenere i contributi.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




    Nessun commento

    Lascia un commento