Top
Home » Finanziamenti » Start up Contest e 3reg: finanziamenti per progetti innovativi
Startup contest e 3reg

Start up Contest e 3reg: finanziamenti per progetti innovativi

Le start up sono sempre alla ricerca di finanziatori, venture capitalist e business angel per finanziare le proprie idee di impresa, tuttavia non sempre è facile trovare chi investe in giovani realtà imprenditoriali. Fortunatamente, oltre a diversi bandi, esistono iniziative per far incontrare finanziatori e start up. Fra queste realtà c’è anche lo Start Up Contest organizzato dal Comitato Triregionale Giovani imprenditori.

In questo articolo scopriremo chi c’è dietro lo Start Up Contest e, soprattutto, come funziona e a chi si rivolge il contest.

Il Comitato 3G e il Convegno dei Giovani Imprenditori

Il Comitato Triregionale Giovani Imprenditori, definito anche Comitato 3G, organizza insieme agli imprenditori della Lombardia, del Piemonte e della Liguria il Convegno dei Giovani Imprenditori nella Riviera di Levante. Il Convegno dei Giovani Imprenditori, ormai un appuntamento fisso per il mondo dell’imprenditoria italiana, nasce negli anni Settanta su iniziativa dei Giovani Imprenditori di Confindustria di tre Regioni: Lombardia, Piemonte e Liguria.

Startup contest: cos’è

Il gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria ha organizzato per la quarta volta lo Start up Contest, dedicato alle nuove imprese che vogliono promuovere il rinnovamento del tessuto imprenditoriale italiano attraverso lo sviluppo di realtà centrate sull’innovazione e la ricerca.

Per lo Start up Contest sono previste due tappe: a Milano a Firenze con una serata finale durante il convegno dei giovani imprenditori di Rapallo.

Le tappe del tour e la finale sono aperte sia ai protagonisti del contest (startupper, business angels) sia agli appassionati del mondo start up.

Come funziona lo Start up Contest

Per partecipare al contest, è necessario avere sede in  paese dell’Unione Europea ed essere attivi da non più di 4 anni.

La selezione delle migliori start up seguirà alcuni criteri ben precisi: l’originalità dell’idea, la sostenibilità economica-finanziaria, la presenza di competitor sul mercato e la composizione del Management Team.

Per partecipare al contest, è necessario presentare domanda alla segreteria della commissione dello Start up Contest, compilando accuratamente il form. Tutte le candidature saranno valutate da una commissione interna a Confindustria insieme a degli esperti indipendenti.

La documentazione necessaria per una corretta candidatura sarà dovrà essere redatta in PowerPoint o in Pdf e dovrà contenere massimo 15 slide.
Nella documentazione devono essere presenti le metriche di business valutabili, lo storico della raccolta di capitali, il team completo e la prospettiva di crescita a 36 mesi.

Ma come funzionerà in concreto la valutazione delle start up e la scelta dell’impresa vincitrice?

Le start up avranno a disposizione un pitch per presentare la propria proposta. Durante il pitch, le start up avranno 7 minuti a disposizione per convincere la giuria della bontà della propria idea di business. Sarà possibile suddividere i 7 minuti in due modi diversi: 5 minuti di presentazione più 2 minuti di domande e risposte, oppure 4 minuti presentazione più 3 minuti di domande e risposte.

La start up che si aggiudicherà il contest sarà presentata in una delle riunioni mensili dei soci del Club degli Investitori di Torino e avrà l’obiettivo di raggiungere 200mila euro di investimenti entro la fine del 2018.
La seconda classificata, invece, potrà prendere al tour di accelerazione offerto da iStarter, che prevede due call preparatorie, tre giorni intensivi a Londra (negli uffici di iStarter) e incontri con partner industriali e investors e una revisione della strategia sulla base delle caratteristiche del mercato anglosassone.

Alla migliore start up in early stage sarà data una bella possibilità: seguire un programma di accelerazione all’interno del MIP di Firenze (offerto dal Business Angel Network Firenze e dal MIP stesso).

Lo scorso 3 maggio si è già tenuta la tappa di Milano,  l’auditorium di Assolombarda, vinta dalla start up Elaisian. La vincitrice accede di diritto alla finale di Rapallo, mentre le altre partecipanti potranno essere partecipare alla finale se verranno selezionate.

Le start up potranno essere ammesse alle tappe del tour o selezionate direttamente per la finale. È possibile presentare le candidature per le prossime tappe a partire dal 14 maggio 2018 scorso fino al 25 maggio 2018 entro le 21.

Start up Contest: una possibilità da non perdere

Chi ha un’idea di business innovativa spesso si scontra con la difficoltà di avere finanziamenti per avviare in concreto una start up.
Lo Start up Contest organizzato dal Comitato 3G è un’ottima possibilità per chi vuole dare vita a una start up innovativa: la competizione non manca, ma una buona idea e un modello di business sostenibile possono catturare l’attenzione (e i finanziamenti) dei business angels e degli investitori.

Se vuoi partecipare all’iniziativa e hai bisogno di un business plan vincente, contattaci subito: ti daremo una mano a prepararti al meglio al contest per aumentare le tue chance di vittoria.

Share
Nessun commento

Lascia un commento