Top
Home » Aprire un Negozio » Aprire una pescheria: procedimento e costi
Come aprire una pescheria

Aprire una pescheria: procedimento e costi

Aprire una pescheria, oggi, è una buona attività imprenditoriale, soprattutto se fatta nelle grandi città, dove la richiesta di pesce fresco è elevata, oppure nelle zone balneari, dove vi sono moltissime attività legate al settore del turismo ed enogastronomia.

Va specificato in partenza che aprire una pescheria può essere un’attività molto stressante, soprattutto se il pescato fresco non è consegnato da una ditta di trasporti, ma è direttamente l’imprenditore a doverlo acquistare presso un mercato locale.

In questa seconda ipotesi, la giornata di lavoro sarà lunga, con la sveglia che dovrà essere puntata verso le 4.30 di notte, in modo tale da poter recarsi nel luogo di acquisto del pesce e scegliere con i propri occhi quello che intendete vendere nella pescheria.

La redazione di un business plan è un passaggio fondamentale per pianificare al meglio ogni dettaglio della nuova attività, come la scelta del luogo giusto, che deve essere di gran passaggio e che non abbia attività concorrenti nelle immediate vicinanze. Tale documento deve contenere anche uno studio sui costi d’investimento, la pianificazione delle strategie commerciali e di pubblicità e il piano per l’assunzione e la gestione del personale.

La vendita del pescato fresco, l’iter burocratico da seguire

Come per tutte le attività imprenditoriali anche l’apertura di una nuova pescheria è soggetta ad alcuni passaggi obbligati dal punto di vista burocratico. Per prima cosa va registrata la società attraverso l’iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio della città in cui si esegue l’apertura dell’attività. Unitamene a questo, andrà ottenuta anche la partita IVA presentando corretta domanda all’Agenzia delle Entrate.

L’imprenditore dovrà poi regolarizzare la propria posizione INPS e INAIL ai fini della previdenza e prevenzione degli infortuni, compiendo la stessa operazione anche per tutti gli eventuali dipendenti assunti in azienda.

Per quanto riguarda la struttura di vendita dovrà essere ottenuta l’agibilità dei locali e il nulla osta sanitario, mentre per l’avvio dell’attività dovrà essere presentata la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) che andrà presentata al SUAP del Comune di appartenenza.

Trattandosi di un’attività di utilizzo e manipolazione di alimenti, dovrà essere ottenuto da parte del titolare dell’azienda e di tutti i dipendenti, il patentino rilasciato dall’ASL di competenza, frequentando un apposito corso che fornisce informazioni utili alla gestione e conservazione dei prodotti alimentari.

I costi e i guadagni di una pescheria

Per l’apertura di una nuova attività di pescheria dovete tenere in considerazione che un locale di circa 40 mq porta con sé un investimento di circa 40 mila euro. Tale spesa serve per l’allestimento del negozio, acquisto delle celle frigorifere e altri macchinari indispensabili, non che per acquistare un mezzo di trasporto.

A questi soldi vanno poi aggiunti i costi riguardanti l’affitto o acquisto del locale, che in base alla scelta effettuata andranno a incidere in modo più o meno rilevante sullo stanziamento iniziale.

I guadagni variano in base ad alcuni settori quali la posizione geografica, l’afflusso di persone, della popolarità dell’attività. In tema di rapporto costi benefici, è importante rilevare come il guadagno medio non deve mai scendere sotto al 30% del fatturato totale.

A influire sui guadagni sono anche altri fattori come la capacità imprenditoriale e di vendita del titolare, le strategie commerciali adottate e anche la qualità del pesce che è commercializzato.

Consulenza Gratuita per aprire una pescheria

Aprire un’attività imprenditoriale non è mai un’operazione semplice, perché si deve far fronte a diverse incombenze dal punto di vista economico, burocratico e finanziario. Se stai pensando di intraprendere quest’attività commerciale, contattaci. Valuteremo insieme la possibilità di accedere ad un finanziamento a fondo perduto attraverso una consulenza completamente gratuita.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




2 Commenti
  • Kevin michelon
    20/02/2019 at 13:06

    Salve, io vorrei aprire una pescheria, abbiamo un’attivita gastronomica dal 1987,io sono il figlio e vorrei aprire con una nuova partita Iva una pescheria- gastronomia di pesce.
    abbiamo già individuato il locale che é 130 metri quadri.

Lascia un commento