Top
Home » Aprire in Franchising » Come aprire KFC: il franchising del fast food del pollo
Aprire KFC

Come aprire KFC: il franchising del fast food del pollo

KFC è un fast food unico, perché il suo menù si differenzia enormemente da quello degli altri negozi di questo genere. Nei McDonald o nei Burger King l’offerta presentata al cliente è, più o meno, sempre la stessa. Panini ultra farciti, panini doppi, altri di qualità superiori oppure menù convenienza. Da KFC, invece, al centro di tutto c’è il pollo e tutto quello che si offre ai consumatori realizzato con questa carne.

Nonostante la centralità del pollo nel menù prescritto da KFC, questo fast food ha allo stesso modo la capacità di esercitare nelle persone una potente forza attrattiva. Chi non ricorda le alette di pollo piccanti di KFC? Questo fast food grazie all’eccezionalità del proprio menù riesce a creare un saldo legame coi consumatori.

Dunque, se la tua intenzione è quella di investire denaro per aprire un fast food in franchising, probabilmente KFC è la catena più giusta alla quale rivolgersi, per le conveniente royalities che impone ai propri clienti e per la garanzia di avere un marchio molto forte, che in Italia, soprattutto, ha ampissimi margini di crescita.

Capita agli italiani all’estero di notare diversi KFC, di mangiarci magari anche con frequenza; poi tornati in Italia questo genere di negozio è più raro ma i consumatori hanno bisogno di questo fast food alternativo.

Iter per aprire un franchising KFC

KFC nasce nel 1932 ad opera del colonnello Sanders, che ebbe l’idea di friggere cosce di polli da circa due chili con un mix segreto di spezie. Da quel giorno ad oggi, KFC è divenuto gradualmente un punto di riferimento per gli Stati Uniti e per il mondo interno poi.

La catena Kentucky Fried Chicken conta circa 19.000 affiliati in 116 paesi diversi. E’ incredibile come KFC si sia diffuso su tutto il pianeta. In Italia, si potrebbe dire, che sia un po’ in ritardo. Nel 2014 è stato aperto il primo franchising italiano e il successo è stata una conseguenza immediata.

Certamente per aprire un KFC non c’è bisogno di un lungo cammino burocratico, anzi è molto semplice e il brand aiuta il proprio affiliato in tutto. Oltre ad aprire la Partita IVA e a registrare la propria società alla Camera di Commercio, bisogna rivolgersi a KFC per ricevere tutte le informazioni necessarie ad avviare l’iter burocratico per l’utilizzo del marchio.

Costi e requisiti per l’apertura di un franchising KFC

Indubbiamente aprire un franchising KFC non è una spesa alla portata di tutti. Stime rilasciate direttamente dal brand affermano che per avviare un’attività del genere serve circa un milione di euro. Molti soldi considerando che in ogni caso ad alcune spese strutturali contribuirebbe il marchio.

Prima di dare vita ad un punto vendita KFC è necessario soddisfare altri requisiti. Oltre a quello economico per cui è necessario una determinata somma per aprire l’attività, bisogna rispondere positivamente a delle norme generali messi in piedi dall’azienda per la gestione dei franchising.

Ad esempio il locale scelto deve possedere una ampiezza pari a 450 metri quadrati; poi per rispettare le linee dettate dalla multinazionale del pollo fritto è obbligatorio che il locale scelto di tale grandezza sia situato in una zona potenzialmente prosperosa.

Ad esempio è bene presentare progetti che vedano il vostro KFC ergersi dentro un centro commerciale oppure nei centri delle grandi città o in posti ad alto afflusso pedonale. Per tale ragione le indagini di mercato devono prospettare un bacino d’utenza pari a 40.000 consumatori residenti in loco e a 2 milioni e mezzo di passaggi giornalieri.

Consulenza Gratuita

In conclusione possiamo affermare che aprire un KFC significa affiliarsi con uno dei più famosi fast food del mondo. La convenienza c’è, sia sui guadagni sia sui materiali forniti per l’apertura. Certo è che per un investimento di questa mole è bene rivolgersi a degli esperti prima di procedere alle pratiche per l’apertura.

Contributi PMI offre una consulenza completamente gratuita per verificare la fattibilità dell’idea di business e valutare la possibilità di accedere ad un finanziamento a fondo perduto.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento