Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire un negozio di biciclette
Come aprire un negozio di biciclette

Come aprire un negozio di biciclette

Con la crisi delle auto e l’aumento dei costi di carburante, la bicicletta è diventata un mezzo di trasporto sempre più usato, anche in Italia. Per questo motivo, aprire un negozio di biciclette oggi potrebbe essere molto redditizio a fronte di un investimento iniziale non eccessivamente importante. Le biciclette, poi, piacciono a grandi e piccini: non inquinano, fanno bene al fisico e sono perfette sia per andare a lavoro che nel tempo libero. Scopriamo insieme come aprire un negozio di biciclette.

Come aprire un negozio di biciclette

Aprire un negozio di biciclette può rappresentare un’ottima opportunita di business, anche perchè si tratta di un settore in continua crescita ed evoluzione tecnologica. Sicuramente per aprire un negozio di biciclette è necessario un investimento iniziale, ma è fondamentale anche possedere una buona preparazione tecnica, per offrire ai clienti servizi consapevoli e sicuri. Il fatto che si tratti di un settore in crescita deve essere tenuto in considerazione di pari passo con la consapevolezza che la clientela in questo settore è particolarmente esigente

Requisiti per aprire un negozio di biciclette

I requisiti per aprire un negozio di biciclette non sono moltissimi: innanzitutto, si dovrebbe essere appassionati di biciclette e conoscere tecnicamente modelli e aspetti di questo mezzo. Inoltre, è fondamentale possedere anche delle dosi di vendita non solo per commercializzare i vostri prodotti ma anche per consigliare i propri clienti sul modello più opportuno da acquistare in base alle proprie esigenze. Il titolare dell’attività, quindi deve essere costantemente informato circa i nuovi modelli in commercio e le relative caratteristiche e differenze; inoltre, un buon negoziante di biciclette deve consigliare le piste migliori ai suoi clienti e deve offrire la massima assistenza in caso di eventuali problemi al prodotto. Questo vale anche nei giorni festivi, quando molte persone fanno uso delle bici nel proprio tempo libero.

Per aprire un negozio di biciclette serve – in media – un budget che si aggira tra i 50 e i 60 mila euro. I costi possono variare e dipendono molto anche dalle dimensioni del locale e dalla quantità di prodotti che si decide di tenere in magazzino. I guadagni in questo settore variano in base ai modelli messi in vendita ma soprattutto ai servizi che il titolare del negozio è in grado di offrire ai suoi clienti. L’assistenza sulle biciclette, ad esempio, può essere un’attività quasi più redditizia della vendita diretta del prodotto. Aprire un negozio di biciclette in una zona centrale, con la giusta competenza e i prodotti giusti significa arrivare – potenzialmente – anche a fatturati superiori ai 300mila euro.

Come aprire: iter burocratico e locale

Per aprire un negozio di biciclette è necessario avere una partita IVA ed essere regolarmente iscritti alla Camera di Commercio. Inoltre, è fondamentale chiedere l’autorizzazione per l’inizio attività all’Ufficio del Commercio del comune di appartenenza. Un consulente o un commercialista esperto potranno senza dubbio aiutarvi nel disbrigo delle pratiche burocratiche.
Nell’apertura di quest’attività, in ogni caso è fondamentale la scelta del locale. Innanzitutto è bene aprire un’attività del genere in un Comune che conta un numero importante di abitanti; l’ideale, poi sarebbe avviare quest’attività in una zona molto frequentata dai turisti. In questo caso, infatti, è possibile implementare la vendita con il noleggio e ottenere guadagni importanti. Il locale, inoltre, deve avere una metratura piuttosto ampia per ospitare un numero importante di biciclette e sarebbe ottimale se fosse ubicato in una zona centrale con molte vetrine sulla strada.

Share
Nessun commento

Lascia un commento