Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire una fumetteria: i requisiti necessari
Aprire una fumetteria

Come aprire una fumetteria: i requisiti necessari

Se siete degli appassionati del mondo dei fumetti e volete avviare una nuova attività imprenditoriale, un’ottima idea è quella d’aprire una nuova fumetteria.

La prima cosa da scegliere quando si decide di affrontare un percorso simile è se volete affrontare il percorso da soli oppure appoggiandovi a un franchising. Il franchising consente di partire con un know-how molto avanzato, ed è consigliato a chi non ha molta conoscenza del settore, che ha bisogno di un supporto pratico per muovere i primi passi.

Si tratta inoltre di un’opportunità davvero interessante per quanto concerne il settore del retail, che permette anche di espandere la propria attività nella vendita di prodotti correlati ai fumetti come possono essere i videogames.

Nel caso in cui l’imprenditore voglia agire in modo indipendente, è necessario che avere un forte supporto da parte di un distributore, perché quest’ultimo metterà i negozi nelle migliori condizioni per proporre le loro merci.

Investire nel settore dei fumetti potrebbe sembrare un’attività di nicchia, ma il giro di guadagni che ruota intorno a questo settore è davvero ampio e il mettersi in proprio può trasformarsi in un’opportunità unica di guadagno.

Aprire una fumetteria: la burocrazia e l’iter amministrativo

Come per tutte le attività imprenditoriali, anche aprire una nuova fumetteria necessita di precisi passaggi burocratici e amministrativi. Per prima cosa andranno individuati i locali in cui verrà esercita l’attività, i quali dovranno essere a norma con le normative edilizie e sanitarie ed essere dotati delle adeguate certificazioni di agibilità.

Per quello che riguarda l’azienda, andrà aperta una nuova partita IVA presso la competente Agenzia delle entrate e regolarizzate le posizioni previdenziali e infortunistiche del titolare e degli eventuali altri dipendenti dell’attività.

Dovrà essere effettuata inoltre l’iscrizione presso il registro delle imprese della Camera di Commercio competente e presentata una Segnalazione Certificata di Inizio Attività presso il Comune, che rappresenta la procedura che permette di dare avvio all’esercizio dell’attività.

I costi da sostenere per aprire una fumetteria

Quantificare i costi per l’apertura di una nuova attività non è mai semplice, bisogna affidarsi a un business plan dettagliato per capire l’entità dell’investimento da farsi.

In linea generale aprire una fumetteria comporta un costo variabile dai 30 ai 40 mila euro, che può subire variazioni sulla base della tipologia di locale di vendita scelto, e in base al numero di articoli e generi che intendete commercializzare nella nuova attività.

Differente è il discorso nel caso di franchising, avrete una casa madre che si occuperà di mettervi nelle migliori condizioni possibili, occupandosi dell’allestimento dei locali, delle forniture di prodotti e anche della pubblicità e marketing al fine di rendere conosciuta l’attività.

Tale soluzione prevede però dei margini di guadagno inferiori, perché il ricavato dovrà essere condiviso con la casa madre stessa.

Consulenza Gratuita

Se il tuo sogno imprenditoriale è quello di aprire una nuova fumetteria, mettiamo a disposizione una consulenza gratuita per valutare la possibilità di accedere ad un finanziamento a fondo perduto. Il nostro team di esperti potrà seguirvi in ogni fase del progetto: dallo studio di fattibilità fino al business plan.

Share
Nessun commento

Lascia un commento