Top
Home » Aprire un Negozio » Come aprire una toelettatura per cani: procedimenti e costi
Aprire una toelettatura per cani

Come aprire una toelettatura per cani: procedimenti e costi

Non è una novità che il mercato legato mondo degli animali domestici è in continua espansione. In prima linea ci sono sempre i cani, i migliori amici dell’uomo. Hanno bisogno di essere addestrati, di cibo e accessori per vivere, ma anche di essere puliti nella maniera giusta.

In questo ampio settore di mercato in crescita, inserirsi è possibile farlo in diversi modi: aprire una toelettatura per cani è senza dubbio un investimento molto probabilmente prosperoso. Il fedele compagno cane del terzo millennio ha numerose esigenze ed un’igiene perfetta è una di quelle prioritarie.

Si consideri poi l’elevato numero di cani posseduti dalle famiglie che vivono in diverse città italiane. L’assetto metropolitano difficilmente dispone di un giardino, così i cani vivono negli appartamenti con i loro padroni e necessariamente devono essere puliti.

Aprire una toelettatura per cani: procedimento burocratico

Se si vuole aprire una toelettatura per cani, per prima cosa bisogna essere innamorati dei più simpatici animali a quattro zampe. La passione in questo caso è il fulcro del lavoro, è ciò da dove parte l’energia e la spinta per creare un’attività che diventi un punto di riferimento per il cliente.

Come prima cosa, bisogna sapere che per aprire una toelettatura per cani è fondamentale seguire un corso certificato. Il secondo step è superare la burocrazia. Un’attività di questo genere deve essere approvata dal comune e aver superato le norme igienico sanitarie imposte per la salute degli animali dall’ASL locale.

Innanzitutto si deve presentare la SCIA al Comune, trovare un locale dove si può avviare un’attività di questo genere e fare le modifiche strutturali necessarie per renderlo idoneo al test dell’ASL. Per superare il controllo dell’ASL bisogna avere alcuni requisiti: un pozzetto di decantazione per ogni vasca per dividere le acque scure dalla peluria, parati lavabili e igienizzabili, un sale d’attesa per i clienti, certificati di biodegradabilità per i prodotti utilizzati, impianti di condizionamento dell’aria che creino un ricircolo per evitare cattivi odori.

Soddisfatti questi requisiti non resta che entrare in possesso di tutte quelle certificazioni necessarie per aprire una qualsiasi attività. Serve, quindi, la certificazione dell’impianto elettrico, di quello idrico e di quello fognario. Senz’altro è necessario aprirsi anche un partita IVA. In genere i tempi per ottenere i permessi ed essere in regola per l’apertura della toelettatura sono di circa 3 mesi.

Il costo dell’investimento per aprire una toelettatura per cani

I costi variano, come per ogni attività, a seconda della grandezza e della posizione della toelettatura. Per offrire delle cifre generiche si può indicare una cifra come 40.000 euro per avviare l’attività. Innanzitutto, infatti, se già non lo si possiede, si deve acquistare o affittare un locale idoneo. E in una città, con lo spazio di cui necessita una toelettatura, è una spesa non indifferente.

In secondo luogo è necessario provvedere all’acquisto degli strumenti per il lavoro e ai cambiamenti strutturali per rendere a norma la toelettatura. Si comincia, quindi, con l’acquisto di vasche, di prodotti per l’igiene, con l’installazioni di impianti di aerazione, di scarico. E tutte queste spese si aggirano attorno ai 30/40.000 euro.

Tra le spese di attrezzatura e quelle burocratiche, dunque, quello della toelettatura è un investimento importante ma prosperoso. Si consideri che all’interno dell’attività oltre ad offrire un servizio, si possono vendere prodotti. Sarebbe bene anche allestire il negozio con prodotti per la salute e per l’igiene dei cani.

A queste spese seguono quelle di gestione che sono diverse ma non elevatissime e, ovviamente, variano sempre a seconda della grandezza del locale. Gli studi di settore indicano un ricarico che si aggira tra il 30% e il 60%, cifre incoraggianti. Si consideri anche la possibilità di ricevere un finanziamento dalla Camera di Commercio, sensibile a questo tipo di iniziative specie se provenienti da un cittadino giovane.

Consulenza Gratuita

In conclusione il consiglio è che se si vuole investire del denaro in un’attività, è bene farlo nel mercato legato al mondo degli animali e aprire una toelettatura per cani sarà sicuramente fruttuoso. Certo, mai bisogna dimenticarsi di avere un business plan, di essere presenti su internet, di offrire tutto il possibile al cliente. Per questo è bene consultarsi con degli esperti nel momento in cui si avvia un’attività. Contributi PMI offre una consulenza aziendale gratuita al 100%.

Share

Richiedi una Consulenza Gratuita




Nessun commento

Lascia un commento