Top
Home » Finanziamenti » Finanziamenti per attività già avviate: i contributi a fondo perduto e agevolati
Finanziamenti imprese avviate

Finanziamenti per attività già avviate: i contributi a fondo perduto e agevolati

Sono diverse le misure e le iniziative dedicate alle attività (soprattutto PMI) già avviate. Alcune di queste misure prevedono finanziamenti a fondo perduto, altre finanziamenti agevolati.

Tra fondi europei e bandi le opportunità sono numerose: entriamo più nel dettaglio.

Invitalia: il Fondo per la Crescita Sostenibile

Il Fondo per la Crescita Sostenibile è destinato a finanziare gli interventi destinati ad aumentare la competitività delle PMI.

Nello specifico, il fondo in questione ha queste finalità:

  • promuovere progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per il rilancio della competitività del sistema produttivo
  • rafforzare la struttura produttiva attraverso il riutilizzo di impianti produttivi, il rilancio di aree in crisi, la promozione della presenza sui mercati internazionali delle imprese e gli investimenti dall’estero, in stretto legame con le azioni dell’ICE, agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane

Il Fondo per la Crescita Sostenibile prevede una forma di finanziamento agevolato subordinato al cofinanziamento comunitario o regionale.

Nei bandi relativi a questo fondo sono indicati l’ammontare delle risorse disponibili, i requisiti di accesso, i programmi di investimento, le spese ammissibili, etc.

Rilancio delle aree di crisi industriale

Questa forma di intervento, che ha il suo inizio in una legge del 15 Maggio 89 (n. 181), ha il fine di rilanciare le attività industriali e sostenere programmi di investimento e sviluppo delle aree colpite da crisi industriale.

Il decreto ministeriale del 7 dicembre 2017 ha adeguato il precedente decreto del 2015 con nuove disposizioni comunitarie relative alla delocalizzazione.

La misura si rivolge alle imprese costituite in forma di società di capitali, alle cooperative e alle società consortili.

La misura finanzia le iniziative che prevedono programmi di investimento produttivo e per la tutela ambientale ammissibili con una spesa non inferiore a 1,5 milioni di euro.

I finanziamenti riguardano l’incremento degli addetti all’unità produttiva oggetto del programma di investimento, sono contributi in conto impianti entro i limiti di aiuto previsti dal regolamento UE.

Il finanziamento agevolato in conto impianti è pari al 50% degli investimenti ammissibili e l’eventuale contributo alla spesa sono dev’essere inferiore al 3% della spesa ammissibile.

Sostegno per le grandi imprese in crisi

La legge di Stabilità del 2018 ha istituito uno stanziamento per le grandi imprese con difficoltà finanziarie con il fine di dare un sostegno all’attività produttive e al mantenimento degli occupati delle aziende di grandi dimensioni.

Fondo per PMI al sud

Oltre alla misura Resto al Sud, destinata alle nuove imprese, la legge di bilancio 2018 ha stanziato nuovi fondi per il rifinanziamento del credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno.
Il nuovo fondo, gestito da Invitalia, va a sostegno della crescita delle PMI di Abruzzo, Basilicata, Campania Calabria, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna, durerà 12 anni e avrà una dotazione di 150 milioni di euro.

Oltre al fondo per la crescita “dimensionale”, la legge di Bilancio ha previsto anche il rifinanziamento del bonus Sud relativo al credito d’imposta per gli investimenti delle regioni sopra indicate.

Nuova Sabatini: previsto il rifinanziamento

La legge di Stabilità ha rifinanziato anche la nuova Sabatini.

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha rifinanziato con ben 330 milioni di euro la misura che sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature beni strumentali, hardware, software e tecnologia digitale.

La Nuova Sabatini è un contributo in conto impianti, con il contributo maggiorato del 30% nel caso di beni per l’Industria 4.0.
Il contributo in conto impianti è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati sul finanziamento (durata di 5 anni); l’importo è pari all’investimento con un tasso di interesse del 2,75%.

Contributi regionali a fondo perduto

Sono diversi i finanziamenti a fondo perduto proposte dalle regioni italiane, e diverse scadono a febbraio, quindi c’è da affrettarsi.

Vediamo nello specifico alcune di queste misure.

Basilicata: contributo a fondo perduto per il crescita del settore agroalimentare

Questo bando si rivolge alle imprese agroalimentari che vogliono investire nella trasformazione, nella commercializzazione e nello sviluppo di prodotti agricoli.
L’intervento finanziario prevede un contributo in conto capitale pari al 50% dell’investimento totale.

Il provvedimento si rivolge anche ai giovani agricoltori, ai quali verrà riconosciuto un contributo del 70%; il bando scade il 15 febbraio.

Campania: agevolazione a fondo perduto per i giovani agricoltori

Anche la Campania propone un bando per l’inserimento di personale qualificato nelle aziende agricole: i beneficiari non devono aver superato i 40 anni di età.

Le spese finanziabili sono quelle per attrezzature, macchinari, opere edili, impianti, innovazione, tecnologia per l’efficienza energetica e consulenze. Il bando scade il 28 febbraio.

Friuli Venezia Giulia: contributo a fondo perduto per la valorizzazione dei prodotti forestali

Questo bando del Friuli Venezia Giulia promuove la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti delle foreste. I beneficiari riceveranno un contributo in conto capitale del 40% da impiegare per tecnologia per l’uso sostenibile del legno e piani di gestione sostenibile delle foreste. il bando scade il 20 febbraio 2018.

Finanziamenti per imprese già avviate: non perdere l’occasione

Abbiamo visto un breve quadro delle principali misure per le imprese già avviate, che spesso necessitano di ammodernare i propri impianti o di investire in innovazione.

Se vuoi dare nuova linfa alla tua impresa, compila il form e chiedici una consulenza: scopriremo insieme il bando più adatto alle tue esigenze e ti daremo una mano a farti ottenere il finanziamento desiderato.

Share
8 Commenti

Lascia un commento